11 dicembre 2016

Terremoto, l’Anas revoca il divieto di transito ai mezzi pesanti

Sulla strada statale 4 “Salaria”, in seguito agli esiti positivi dei controlli eseguiti sui viadotti, eseguiti dai tecnici Anas, è di nuovo consentito il transito dei mezzi pesanti di peso superiore a 7,5 tonnellate tra Antrodoco e Arquata del Tronto (dal km 98,650 al km 144,958). Nessun viadotto lungo la statale ha pertanto riportato danni tali da impedire il transito dei veicoli, come erroneamente riportato da alcuni organi di stampa. La strada statale 4 “Via Salaria” è infatti sempre rimasta transitabile ai veicoli leggeri e ai mezzi di soccorso, grazie agli interventi di emergenza effettuati fin dalle prime ore in provincia di Rieti dal personale Anas, che sta tuttora presidiando 24 ore su 24 il tracciato.

Sul tratto marchigiano della strada statale Salaria, anch’esso rimasto sempre transitabile, si segnalano due sensi unici alternati tra Arquata del Tronto e Acquasanta Terme (Ascoli Piceno) dove sono in corso gli interventi di ripristino delle barriere paramassi e interventi di consolidamento delle pendici rocciose sconnesse e franate a causa del sisma.

Resta invece provvisoriamente chiusa la strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre” – ad esclusione dei mezzi di soccorso – tra Serravalle e Borgo Cerreto (Perugia) e tra il bivio per Castelluccio di Norcia (PG) e Arquata del Tronto (AP) a causa dei danni causati dal sisma in alcuni punti dell’infrastruttura. Gli interventi di ripristino sono in corso.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

About Emanuele Bompadre 8297 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.