9 dicembre 2016

Roma, amministrative, Dell’Orco, M5S: “Vittoria Giachetti? Se i cittadini torneranno a votare PD non so più che fare”

Michele Dell’Orco, deputato del Movimento 5 Stelle, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano ( www.unicusano.it ).

“E’ stato un risultato che è andato abbondantemente sopra le aspettative –ha affermato Dell’Orco-. Nel caso di Roma veniamo da anni e anni di governi che hanno accumulato miliardi di debiti. Sia Pd che centrodestra hanno contribuito a far infiltrare mafia capitale quindi è normale che i cittadini si sia stancati dei vecchi partiti. In generale in tutti i comuni abbiamo ottenuto ottimi risultati, ora però andiamo a testa bassa verso i ballottaggi. Renzi ha ricevuto una bella mazzata, a Torino e Bologna si aspettavano di vincere al primo turno e invece non ce l’hanno fatta. Adesso al ballottaggio rischiano. Dopo anni dove c’è stata un’unica opposizione, la nostra, anche i cittadini hanno visto la differenza e hanno capito che il bipolarismo è Renzi contro 5 Stelle. Con pochi soldi da spendere in campagna elettorale abbiamo ottenuto un risultato grandissimo. Quello che fanno Salvini, Meloni e Berlusconi non ci interessa. Noi andiamo avanti per la nostra strada. Nei comuni dove non andiamo al ballottaggio non daremo indicazioni di voto. Noi amministriamo già in svariati comuni e le cose le abbiamo già fatte. A Livorno abbiamo fatto il reddito di cittadinanza nonostante i debiti ereditati. Siamo riusciti a contenere la spesa pubblica senza far aumentare i debiti. Dire che siamo solo un movimento di protesta è ormai stancante. Vicenda di Parma? Non ha avuto una grande influenza. Sono vicende locali che non hanno influenza nazionale. Ai cittadini interessa che ci sia una forza politica che se fa delle promesse le mantiene. Il fallimento del jobs act e la restituzione degli 80 euro da parte di un milione di cittadini hanno sicuramente pesato per il Pd. Quello che succede a livello nazionale ha sempre la sua influenza. Ovvio che se i cittadini fossero stati contenti delle riforme di Renzi, a questo punto non avremmo stravinto in alcuni comuni. Andiamo avanti a ripetere il nostro programma. Paura di Giachetti? A Roma il Pd dà la colpa a Marino, ma il gruppo dirigente è quello. Se dopo tutto quello che è successo, la gente tornerà a votare Giachetti non so più che cosa fare. Speriamo che i cittadini abbiano capito”.

Fonte: Radio Cusano Campus