10 dicembre 2016

Roma – Contratto Raggi-M5S, Avv. Monello: “I 5 Stelle si danno delle regole di giorno in giorno”

Un ricorso per accertare con urgenza le condizioni di ineleggibilità di Virginia Raggi a seguito della sottoscrizione del contratto con l’associazione Movimento 5 Stelle: l’ha presentato l’avvocato Venerando Monello al Tribunale civile di Roma. L’Avv. Monello è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it).

“Il contratto ha dei profili contrari alla legge –ha spiegato Monello-, in quanto tale il tribunale sarà tenuto a dirci se questo contratto è legittimo e non se ne lavi le mani. Mi auguro che prima delle elezioni ci dia un provvedimento. Il ricorso si potrebbe ripresentare nuovamente anche successivamente all’eventuale vittoria della Raggi. Non è concepibile che un pubblico amministratore non sia libero di esercitare le funzioni a lui preposte. Non può esistere uno staff che coordini e uno staff che decida, guidati da un comico e da un’opaca società come la Casaleggio e associati. Questo contratto è nullo, ma abbiamo bisogno che a sancirla sia un tribunale. Io sono iscritto al Pd e ne sono orgoglioso, ma il Pd non c’entra nulla, questo ricorso l’avrei fatto anche per un candidato del Pd se si fosse trovato nella stessa situazione. E’ una questione che riguarda la democrazia e i cittadini, mi stupisce come un avvocato come la Raggi non se ne accorga. C’è una penale di 150mila euro in caso di violazione degli accordi previsti dal contratto. I 5 Stelle si stanno dando delle regole di giorno in giorno, a seconda delle convenienze del momento. Si è passati dalle espulsioni alla sospensione”.

Fonte: Radio Cusano Campus