Cacciari: “Tassa di successione? Incredibile il rifiuto di Draghi.”

Cacciari Legge elettorale fatta solo per fottere i grillini



Il filosofo Massimo Cacciari è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

Riguardo alla proposta di Letta sulla tassa di successione

“In Giappone, dove non mi risultano ci siano bolscevichi al governo, la tassa di successione si chiama tassa sulla fortuna ed è circa del 75% del patrimonio. In una situazione di crisi come questa quella di Letta è una proposta assolutamente minimale. Da non credere la risposta di Draghi che non è un liberista sfrenato, non capisco perché dica che una manovra minima di puro buonsenso come questa non è applicabile. Mi sarei aspettato che dicesse: faremo ben di più, faremo una patrimoniale.

Il Pd ormai è solo un comitato elettorale, l’unica cosa che conta è la caccia al voto. Quella metà che si è scatenata contro la proposta di Letta probabilmente è quella che viene dai Parioli o da piazza San Marco a Venezia”.

Sull’alleanza Pd-M5S

“I partiti del centrodestra saranno sicuramente uniti, se Pd e 5 Stelle non troveranno un accordo analogo verranno spazzati via”.

Sulla ricandidatura di Virginia Raggi

“A ripresentarsi dopo 5 anni passati in questo modo ci vuole veramente un bel muso”.

Fonte: Radio Cusano Campus


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Emanuele Bompadre 14932 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.