8 dicembre 2016

Santi Cosma e Damiano – Parte la Mostra Fotografica “Sotto il Sole d’Italia”

Parte la Mostra Fotografica “Sotto il Sole d’Italia” che sarà allestita presso la Biblioteca Comunale e aperta al pubblico nei giorni 13 e 14 maggio 2016 dalle ore 09,30 alle ore 18,00. Lo comunica l’Assessore alla Cultura, nonché Vice Sindaco, Vincenzo Petruccelli, il quale annuncia con soddisfazione che tale mostra rientra nell’ambito delle celebrazione per il 72° anniversario della Liberazione di Santi Cosma e Damiano, che ricade il 12 maggio, e che proprio questa giornata, su proposta dello stesso Assessore alla Cultura, nel 2006 con apposita Delibera di Giunta Municipale, è stata individuata come Giornata della Memoria. Inoltre tale mostra viene ad inserirsi nel programma dei festeggiamenti per la firma del Patto di Gemellaggio con il Comune di Teresin, che culminerà nella cerimonia ufficiale programmata per sabato 14 maggio. La mostra fotografica “Sotto il Sole d’Italia”, raccoglie 20 scatti di Antonella Di Schino realizzati sul tronco della linea Gustav che inizia alla foce del Garigliano e conduce a Cassino. L’autrice con il suo lavoro desidera raccontare la storia del passaggio delle truppe alleate durante la seconda guerra mondiale nel territorio del frusinate e del sud pontino, le testimonianze di alcune persone che, a distanza di circa 70 anni, hanno ancora voglia di narrare la loro personale esperienza della guerra. Con Sotto il sole d’Italia Antonella Di Schino vuole portare il fruitore nei luoghi che hanno visto combattere battaglie fondamentali per la liberazione del nostro Paese, vuole ricordare il lato umano della guerra, vuole rievocare i fatti affinché non scivolino dell’oblio, cercando sempre di non scadere in superficiali sentimentalismi, senza suggerire interpretazioni, chiavi di lettura che possano essere contaminate da una visione parziale degli eventi bellici che hanno interessato l’Italia. La fotografa ha la missione di restituire, nella misura che le è possibile, la dignità umana che spesso la guerra calpesta.

La mostra è un capitolo di un progetto molto più ampio che la fotografa sta continuando a portare avanti sempre focalizzando la propria attenzione sui soprusi, i martiri e le vicende che meritano di essere rammentate lungo la linea Gustav.

Antonella Di Schino nasce a Gaeta nel 1967 e si avvicina al mondo della fotografia da autodidatta. Si trasferisce per qualche anno a Milano, dove frequenta corsi di camera oscura, approfondendo le sue conoscenze tecniche e teoriche. Tornata nella città natale, adatta le sue competenze alla fotografia digitale, sempre più diffusa. Da quattro anni fa parte del circolo fotografico L’altro sguardo  di Formia, affiliato FIAF, col quale espone in alcune mostre fotografiche collettive. Antonella Di Schino predilige un tipo di fotografia più fedele possibile alla realtà, evitando invadenti manipolazioni e alterazioni dell’immagine in fase di postproduzione. Appuntamento quindi per un fine settimana che si presenta molto intenso e pieno di appuntamenti con la cultura e con la storia

About Giovanni Soldato 2964 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.