3 dicembre 2016

A Caprarola una giornata internazionale dedicata al Mediterraneo

Caprarola, piccolo centro dei monti Cimini dalla forte vocazione globale, sarà ancora una volta luogo di approdo di attivisti e attiviste, esperti e giornalisti che dialogheranno sul tema delle “Resistenze nel Mediterraneo” non solo attraverso le parole, ma anche e soprattutto attraverso le storie che accomunano i popoli del mare di mezzo.

Una giornata, quella in programma venerdì 22 aprile alle ore 16.30 presso il Palazzo della Cultura – cuore pulsante della città – che si preannuncia ricca di contenuti, di suggestioni e di idee che contribuiranno a creare l’immagine di un Mediterraneo diverso. Un mare di diritti, non di frontiere; un mare di mezzo che unisce e non separa; un mare di pace e di incontro che dia vita e prospettive alle persone che lo abitano piuttosto che morte a quelle che lo attraversano.

Occorre dunque interrogarsi sul perché il Mediterraneo sia diventato un fulcro del riscatto cittadino contro capitalismo selvaggio, de-democratizzazione e banalizzazione culturale, nelle parole di Gianluca Solera.

Proprio intorno al libro di Solera “Riscatto Mediterraneo” (Nuova Dimensione, 2013), ruoterà il dibattito che coinvolgerà in primis lo stesso autore del libro, nonché attivista e scrittore, ex consigliere politico al Parlamento Europeo e direttore del Dipartimento Italia/Europa/Mediterraneo e cittadinanza globale del COSPE (Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti).

L’autore sarà intervistato da Claudia De Martino, “Postdoc Fellow” presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” nell’ambito del progetto di ricerca EUSpring. A conferire ulteriore spessore all’iniziativa sarà la presenza di due autorevoli voci interne al mondo arabo: Montassir Sakhi, marocchino, membro dell’Associazione “Autre Maroc” (movimento di lotta per la giustizia sociale) e Nagwan El Ashwal, egiziana, ricercatrice presso l’Istituto Europeo di Fiesole la quale ha recentemente lanciato un appello a favore di alcuni ricercatori e giornalisti perseguitati dal regime egiziano.

Interverranno, come ospiti speciali, anche i soci rappresentanti del circolo ARCI Capranica “Claudio Zilleri”. L’iniziativa, oltre a essere realizzata in partnership con prestigiosi enti e organizzazioni quali COSPE, UNIMED e con la rivista specializzata “Africa e Mediterraneo”, fa parte del Festival RESIST organizzato ogni anno dal comitato provinciale ARCI di Viterbo per la valorizzazione e la promozione della Memoria della Resistenza.

A moderare l’incontro la Dott.ssa Anna Lodeserto, esperta di politiche migratorie, sicurezza e dinamiche partecipative e processi decisionali a livello internazionale, coordinatrice e docente in numerosi programmi transnazionali nell’ambito della cittadinanza euromediterranea in oltre venti paesi europei ed extraeuropei.

L’introduzione sarà a cura dell’Assessore alla Cultura Simone Olmati, organizzatore dell’evento, che concluderà il suo incarico con un’iniziativa di altissimo livello, coerentemente con la linea data al suo mandato nel corso degli ultimi cinque anni. L’appuntamento è al Palazzo della Cultura di Caprarola (VT), in via della Repubblica snc, venerdì 22 aprile alle ore 16:30.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5928 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.