3 dicembre 2016

Roma – Lucherini, PD: “Il calo dell’affluenza era prevedibile, ma per quelle dei 5 stelle nessuno ha parlato di flop”

Carlo LucheriniSenatore del PD, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano”, condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it).

“Non credo si possano ricondurre le primarie ad una questione di correnti, hanno vinto i candidati più forti nelle varie realtà –ha affermato Lucherini-. Con tutto quello che è successo negli ultimi mesi a Roma, una certa disaffezione degli elettori nei confronti del Pd era prevedibile. Considero positivo aver portato 50mila persone a votare. Si può partire da questi 50mila che sono un capitale importante per cercare di vincere le elezioni a Roma, sicuramente in una situazione di grande difficoltà. A Roma il M5S è favorito dai pronostici, anche se il candidato che presentano loro è frutto di una scelta fatta da 3800 votanti alle primarie, in quel contesto nessuno ha parlato di flop e scarsa partecipazione al voto. A Roma abbiamo fatto pulizia con il Commissario Orfini e con l’impegno che abbiamo messo per ripulire il partito, Giachetti è una testimonianza di questo, perché ha sempre combattuto le correnti, è un candidato che può aprire una nuova stagione a Roma. Il cambiamento è già avvenuto, le primarie dimostrano che si è ripartiti da zero, abbiamo chiuso i circoli che andavano chiusi, ridotto il tesseramento solo a chi è convinto di aderire al Pd. Roma certamente è la città più difficile d’amministrare in Italia, per la sua complessità e la sua grandezza in termini di popolazione, ma Rutelli e Veltroni hanno dimostrato che si può amministrare bene e mantenendo le mani pulite”.

Fonte: Radio Cusano Campus