3 dicembre 2016

Cisterna di Latina – Mensa scolastica, incontro per ottimizzare il servizio

Si è tenuto martedì scorso, nella sede comunale, un incontro per monitorare la qualità del servizio di mensa scolastica e per recepire eventuali osservazioni provenienti dai rappresentanti degli utenti.
L’incontro è stato richiesto dal dirigente Pagnanelli unitamente ai docenti e ad alcuni genitori dell’istituto comprensivo Plinio Il Vecchio di Cisterna.
Un momento di confronto e verifica che l’assessore Teseo Cera aveva annunciato per relazionare, insieme all’ufficio competente, sull’esito delle verifiche effettuate nel corso dell’anno scolastico sia presso le scuole che nel centro cottura.
L’incontro è stato anche l’occasione per aggiornare i presenti sull’iter del nuovo regolamento del servizio che giungerà all’esame della Commissione Cultura e Pubblica Istruzione il prossimo 9 marzo.
Il nuovo regolamento rinnova tra l’altro, l’istituzione di un’apposita commissione comprendente anche una rappresentanza dei genitori beneficiari del servizio di refezione.
Nel corso della riunione i docenti hanno apprezzato il miglioramento del servizio rispetto al passato suggerendo l’apporto di alcune modifiche per ottimizzarlo ulteriormente.
Tra le novità introdotte quest’anno compare anche la figura del tecnologo alimentare.
Ciò nonostante una nota critica è stata divulgata dalla rappresentate del Comitato del diritto del cittadino e pari opportunità Laureta Jaku lamentando la mancata approvazione della commissione mensa, prevista nella bozza di regolamento non ancora in vigore, e denunciando la scarsa cottura dei cibi serviti.
“Il servizio di refezione attualmente erogato – afferma l’assessore alla Pubblica Istruzione Teseo Cera – è certamente migliore rispetto al passato. Questo anche grazie ad una costante attenzione e assiduo monitoraggio da parte dell’assessorato unitamente ad una altrettanta costante e proficua collaborazione con i dirigenti e docenti delle scuole.
Mi rammarica, dunque, che l’incontro da me aperto chiedendo di rappresentare eventuali problemi con assoluta tranquillità, senza minimizzare né enfatizzare, venga poi da qualcuno rappresentato all’esterno in modo ben diverso.
Qualcuno che probabilmente mira a minare un clima proficuo per l’individuazione di eventuali inconvenienti e della loro possibile soluzione giungendo persino a mettere in discussione la partecipazione di un tecnologo alimentare ovvero la massima professionalità per qualità e sicurezza alimentare. Nonostante la deprecabile strumentalizzazione per la smania di voler apparire ad ogni costo, è intenzione dell’amministrazione proseguire il percorso di pacato confronto verso il miglioramento del benessere dei nostri piccoli alunni”.

About Giovanni Soldato 2949 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.