11 dicembre 2016

Gaeta – Operative sul territorio le macchinette mangia bottiglie

Conclusa la fase sperimentale, sono diventati operativi sul territorio i 4 compattatori ecologici di plastica e alluminio, installati presso la Torre Civica  in Piazza XIX Maggio, a Villa Sirene, nel quartiere di Calegna in Viale America, e a Gaeta Medievale presso Villa Traniello alle spalle del Bar.

Tutto come da crono programma: dopo un primo step che ha visto in funzione la macchinetta mangia bottiglie posizionata in Piazza XIX Maggio, gli uffici comunali preposti hanno provveduto ad installare ed avviare anche gli altri tre eco compattatori acquistati dall’Amministrazione Comunale per dare nuovi input alla raccolta differenziata sul territorio gaetano. La macchinette sono dotate di sistemi per: la raccolta e la compattazione SOLO ED UNICAMENTE DI BOTTIGLIE DI PLASTICA E LATTINE DI ALLUMINIO; il riconoscimento della tipologia di rifiuto, la differenziazione automatica ed il controllo del peso del materiale conferito.

Siamo molto soddisfatti dell’andamento crescente dei dati inerenti la raccolta differenziata a Gaetadichiara il Sindaco Cosmo Mitranoin 18 mesi, ovvero dalla data di inizio del porta a porta a Gaeta Medievale,  siamo passati dal 12% al 45% di differenziato su base annua. Nello specifico, secondo i dati forniti dalla ditta ECO CAR S.p.A., che gestisce il nostro servizio di igiene urbana, nel mese di gennaio 2015 il differenziato si fermava al 25%, grazie ad incrementi mensili continui si è giunti al 58,58% del mese di novembre, determinando un valore della base annua differenziata pari al 45%. Ringraziamo i cittadini per l’ottima collaborazione che stanno offrendo al servizio, dimostrando di aver ben compreso che differenziare è prima di tutto un dovere morale e poi civico”.

“Ma la soddisfazione per i risultati inaspettati non ci impigrisce, anzi ci lancia verso nuovi obiettivi. Vogliamo incentivare con ogni mezzo la differenziazione dei rifiuti e il loro corretto conferimento e smaltimento, nella consapevolezza che ciò significherà tagliare importanti traguardi a beneficio della collettività, sia in termini di risparmio economico che di salvaguardia dell’ambiente. In tale ottica si pone l’installazione degli eco compattori che, ci auguriamo, saranno spesso da svuotare perché colmi di bottiglie e lattine!”.

Importante ricordare che le macchinette mangia bottiglie rilasciano all’utente eco bonus, ovvero punti per buoni spesa da utilizzare negli esercizi commerciali convenzionati, come spiega l’Assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Vona, nell’illustrare il funzionamento degli eco compattatori: “In queste macchinette si potranno conferire solo bottiglie in plastica e lattine di alluminio, inserendole una per volta negli appositi vani differenziati. Assolutamente vietato introdurre bottiglie di vetro. Il dispositivo elettronico della macchinetta effettuerà un esame di check – in, incamererà il materiale all’interno di un vano predisposto dopo averne ridotto il volume. Per ciascuna bottiglia o lattina introdotta l’utente riceverà un controvalore pari ad un punto. Conclusa l’operazione sarà rilasciato un ticket con il conteggio dei punti acquisiti. I ticket raccolti in sostanza rappresentano eco bonus per la spesa, e potranno essere utilizzati   presso gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa nell’arco di 12 mesi. Più si ricicla plastica e alluminio, più si guadagnano punti, più si ottengono eco bonus per la spesa. Un’idea semplice che può rappresentare un buon motivo in più per differenziare e conferire nel modo migliore”.

About Giovanni Soldato 2969 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.