7 dicembre 2016

Dott. Luongo, Isag: “Connessioni tra Isis e cartelli messicani pericolose, potrebbero riservare brutte sorprese”

Mandatory Credit: Photo by REX USA (2642870a) Hayat Boumeddiene, far right Hayat Boumeddiene 'appears in Islamic State film' - 06 Feb 2015 The latest video released by French-speaking Islamic state (ISIS), fighters may be Hayat Boumeddiene, who is believed to have knowledge about the deadly January 9, 2015 attack on a Paris kosher grocery,The video, titled "Blow Up France 2," was released Tuesday and shows an ISIS fighter praising previous attackers in France and calling for new attacks. The video shows a woman standing next to the speaker, wearing camouflage clothing and holding a weapon. French authorities are investigating the possibility this woman could be Hayat Boumeddiene. Her husband, Amedy Coulibaly, killed four hostages January 9 at a kosher grocery in Paris, authorities said. He was killed by police in a rescue and the remaining hostages fled to safety.

Il Dott. Giuliano Luongo, direttore del programma di ricerca Africa e America Latina dell’Isag, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Il mondo è piccolo”, condotta da Fabio Stefanelli su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano (www.unicusano.it), in merito al narcotraffico in Messico.

Lo scorso anno l’Fbi aveva avvertito tentativi dell’Isis di stringere rapporti con i cartelli messicani per creare un network criminale in Messico, in modo tale da poter procedere con attentati nei confronti degli Stati Uniti. “Un’ipotetica cooperazione tra una delle più grandi reti terroristiche del mondo e la più grande rete di criminali meno politicizzati del mondo porterebbe risultati molto pericolosi –ha affermato Luongo-. Da questo punto di vista bisogna dire che gli approfondimenti aggiuntivi dell’Fbi non sono stati molti. E’ rimasta un’ipotesi. Circa un mese fa si era parlato di un potenziale scontro tra i cartelli messicani e l’Isis sul traffico di droga. A livello teorico delle connessioni ci potrebbero essere. Ad esempio il modo di radicalizzarsi sul territorio di queste organizzazioni criminali è molto simile. Bisogna però vedere quanto gli interessi economici di queste organizzazioni possano coincidere per convincere i messicani a dare un canale aggiuntivo all’Isis per arrivare oltreoceano. E’ un elemento che va seguito con attenzione perché potrebbe riservare qualche sorpresa”.

Fonte: Radio Cusano Campus