6 dicembre 2016

I Municipio – Centro Storico, Santonocito, perplessità sulla colata di bitume nelle strade del centro storico

Era il febbraio del 2015 quando veniva votata in Consiglio del Municipio Roma I una mozione –  primi firmatari i consiglieri di centrodestra ma approvata poi all’unanimità da tutti i presenti – che chiedeva di approfondire e bloccare la proposta del Comune di Roma e dell’allora Assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Pucci, di rimuovere i sampietrini dal centro storico. “Finalmente il buonsenso e il riconoscimento della storia hanno avuto ragione su un “falso modernismo” che dimentica i veri problemi di Roma.” Così dichiarava in una nota Lorenzo Santonocito, Capogruppo di Forza Italia al Municipio Roma I Centro.
Con l’atto si chiedeva di fermare la folle idea di chi aveva deciso di sventrare la storica pavimentazione in selciato nelle aree di pregio della città di Roma, tra cui piazza Venezia e via Nazionale e di avviare una discussione ed un approfondimento sulla tematica anche con gli organi del Municipio.
Oggi a distanza di mesi, con un Sindaco dimissionario e un Comune Commissariato ci ritroviamo a fare i conti con lingue di bitume calate sulla città, ultime in ordine di tempo ai Fori Imperiali e su Piazza Pia fronte Via della Conciliazione. Della Delibera di Giunta capitolina n. 284 del 13 Agosto 2015 e dei quasi 30 milioni di euro presi in prestito con un mutuo trentennale, dall’allora Sindaco Ignazio Marino, per lavori pubblici di “presunta” riqualificazione viaria e di alto profilo strategico sulla città, non rimane nulla.  Le tradizioni e la storia della nostra bellissima Capitale vengono sotterrate dalla colata di asfalto posta in essere dal Consorzio della Metro C su Via dei Fori Imperiali o da imprese individuate con procedura negoziale senza gara che, per chiudere appalti in tempi brevi, non tengono minimamente in conto  l’estetica architettonica della città.
Nel documento presentato e votato, infatti, era stato chiesto “di sospendere qualsiasi iniziativa in tal senso e di approfondire l’argomento nelle sedi opportune e ascoltando anche il I Municipio”.
Aggiunge Lorenzo Santonocito, consigliere FI in I Municipio e  Presidente della Commissione Trasparenza: “Sicuramente i problemi veri di Roma sono altri. Ma di fronte a tali interventi si rimane sconcertati e vi è l’esigenza di fare immediata chiarezza e trasparenza su dei lavori pubblici dubbiosi che non portano certo a una bella immagine di Roma sia in Italia che all’estero proprio ora a 4 giorni dall’apertura della Porta Santa in Vaticano.”

About Samantha Lombardi 4011 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it