8 dicembre 2016

Calcio – Promozione, Real Colosseum, Commentucci: “Col Casilina la nostra miglior partita”

Il Real Colosseum torna alla vittoria e riconquista immediatamente il terzo posto. Il 2-0 interno con la Libertas Casilina, più netto di quanto non dica il risultato, ha permesso ai ragazzi di mister Ivano Bellei di raggiungere la Lupa Frascati a quota 14 punti e di “accorciare” dalla vetta visto che l’Unipomezia ha pareggiato mentre il Team Nuova Florida ha vinto. «I cinque punti di distanza non sono un grande problema – dice il difensore centrale classe 1990 Mirko Commentucci -, il campionato è appena iniziato e un organico come il nostro non ce l’ha nessuno. Stiamo recuperando quasi tutti gli infortunati e comunque sappiamo che c’è ancora tanto da giocare». La gara con la Libertas lo ha convinto. «A mio parere è stata la nostra miglior esibizione in questo avvio di stagione per qualità del gioco espresso ed intensità. Tra l’altro abbiamo rischiato poco, anzi nulla, e pure se il risultato è stato in bilico fino all’80’ abbiamo sempre controllato la partita». Dopo il gol di De Luca che ha sbloccato la gara nella prima frazione, il raddoppio è arrivato su calcio di rigore con la firma proprio di Commentucci. «Il nostro rigorista è Giacchè e se ci fosse stato in campo lui non mi sarei nemmeno avvicinato – sorride il difensore -, ma siccome era fuori ho preso io la responsabilità, d’altronde li tiravo anche a Fiumicino». Il prossimo turno prevede la trasferta a Velletri con la Fortitudo. «Non conosco l’avversario, ma il Real Colosseum in ogni gara deve scendere in campo senza paure e consapevole della propria forza. Tra l’altro domenica c’è lo scontro diretto tra le due prime in classifica: noi ci auguriamo un pareggio, ma in ogni caso dobbiamo vincere per accorciare ancora le distanze».
Intanto la società del presidente Sergio Maoloni, nell’ambito del processo di crescita strutturale e del settore giovanile che verrà, su suggerimento del direttore sportivo Raffaele Giannetti ha trovato l’accordo con due figure dirigenziali di primissimo piano come Angelo Conti e suo figlio Carlo con i quali lo stesso Giannetti lavorò ai tempi della Romulea e che hanno un curriculum ricchissimo fatto di vittorie di titoli regionali e nazionali con la stessa società capitolina, ma anche Vigor Perconti e Tor di Quinto. Il Real Colosseum continua il suo incessante lavoro in prospettiva, anche alla ricerca di un suo centro sportivo e di titoli eventualmente da acquisire.