6 dicembre 2016

Giubileo – La Regione Lazio avvia corsi per 420 volontari per i primi soccorsi

 

La Regione avvia i corsi per formare 420 volontari  competenti per il Giubileo.  Si tratta di persone dai 18 ai 65 anni che dopo un adeguato corso di formazione saranno in grado di usare il defibrillatore e fornire assistenza e anche primi soccorsi ai pellegrini del Giubileo soprattutto in occasione dei grandi eventi. Il progetto  “Oltre l’accoglienza: i volontari competenti”  ha lo scopo di  preparare in modo adeguato personale per potenziare e qualificare la macchina dell’accoglienza. L’iniziativa è rivolta alle associazioni  di promozione sociale, onlus, e  del volontariato cattolico, con sede nella Regione Lazio che hanno risposto al bando regionale. Il percorso formativo, che si articolerà su 28 ore di lezione in aula e 15 sul campo, partirà mercoledì 4 novembre a Latina presso la palazzina  direzionale  dell’ospedale  cittadino.

Nella sede di Latina verranno formati 120 volontari provenienti anche dalla provincia di Frosinone con l’attività in aula mentre gli stage sul campo si terranno presso i servizi di emergenza  degli ospedali di Latina, Terracina e Fondi. Il corso terminerà il 17 novembre 2015.

Nelle sedi di Roma presso i servizi dell’ARES 118, si terranno invece le lezioni per 300 volontari che invece inizieranno giovedì 5 novembre per terminare il 20 di novembre. Gli stages verranno effettuati nelle sedi di alcune delle associazioni partecipanti e presso locali dell’Ares 118. I volontari sono  formati per lavorare in squadra e a piedi soprattutto in occasione delle grandi adunate con il compito di accogliere guidare e assistere i pellegrini in difficoltà. Il prossimo 21 novembre a conclusione del corso i 420 volontari avranno un incontro con il Cardinale Vicario  Agostino Vallini che si terrà nella sala Folchi del S. Giovanni.

About Emanuele Bompadre 8249 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.