Calcio – Serie A, le dichiarazioni rilasciate nel post partita di Milan-Chievo Verona

MISTER MIHAJLOVIC
“I giocatori si mettono in cerchio nel pre partita ed e’ un modo per caricarsi e prendersi le rsponsabilità. ognugno a turno parla e questo è un segno della compattezza del gruppo. Noi abbiamo sempre corso, siamo più compatti tra le linee e riusciamo a difendere meglio. Quando le cose non vanno bene bisogna migliorare il reparto difensivo e poi con i risultati si prende fiducia. Dobbiamo stringere i denti perché abbiamo ancora qualche giocatore fuori e quando torneranno potremo divertirci anche di più in campo ora bisogna vincere con cuore e carattere. I due centrali hanno fatto due ottime partite, ma questo coincide per me anche con il cambio di modulo che garantisce più copertura difensiva.”

ADRIANO GALLIANI
“Dovevamo sfruttare questo doppio turno casalingo e ce l’abbiamo fatta. Bene il secondo tempo un po’ meno bene il primo mi è piaciuto che non abbiamo preso gol ed è la cosa più importante. Adesso avanti ora abbiamo uno scontro difficile domenica contro la Lazio, comunque bene. Non c’è da esaltarsi con 16 punti ma comincia ad essere una classifica più interessante, ma non parliamo di classifica domenica abbiamo una partita importante e dobbiamo cercare di far bene a Roma e poi sfruttare bene il turno casalingo contro l’Atalanta. Vi svelo una cosa che nessuno sapeva, ieri Bonaventura aveva una distorsione alla caviglia e sono stati fatti miracoli, siamo riusciti a recuperarlo era una notizia che non era uscita quindi sono molto contento. Complimenti a tutti i medici che ci hanno lavorato. Ieri pomeriggio sembrava impossibile che potesse giocare e invece ce l’abbiamo fatta. La nota più positiva di questa sera è che finalmente non abbiamo preso gol. Il Sassuolo è un’ottimissima squadra così come il Chievo, è un campionato molto equilibrato. I giocatori prima di comperarli li analizzi su tutti i dati, poi se un giocatore ti fa molto peggio dell’anno prima allora devi arrenderti. Bertolacci e Kucka per come li vedo io e per i dati che abbiamo raccolto erano due buoni giocatori e non c’è motivo al mondo per cui non lo siano anche nel Milan e io sono fiducioso. Questo forse non sarà il modulo finale, perché ho visto che il mister l’ha un po’ detto credo che finiremo con il 4-4-2 non appena avremo Niang, speriamo di recuperare al più presto anche Balotelli per avere quattro attaccanti da far girare. L’aria si capta bisogna non eccitarsi per le vittorie e non deprimersi per le sconfitte, ora godiamoci questi sei punti in due partite. Oggi gol pesante di Luca, molto bene Antonelli. Abbiamo fatto un programma che si chiama progetto talenti, noi chiamiamo talenti chi crediamo possa arrivare in prima squadra, ieri li ho incontrati e gli ho ricordato che tutti e 4 i nostri difensori di fascia sono del nostro settore giovanile così come il giovanissimo portiere. Quando sei fuori regione come Gigio puoi arrivare solo a 14 anni, e lui è arrivato proprio a 14 anni.”

LUCA ANTONELLI
“Sensazione bellissima anche perché c’era la dedica per il bell’evento, perché la mia compagna è incinta di circa 4 mesi. Sono contentissimo per la vittoria, ora prepareremo Roma già da domani. Anche con il Sassuolo siamo stati bravi a contenere i tre uomini li davanti. Quando si vince fa sempre piacere vedere ex compagni come Bertolacci e Kucka e sono contento che siano qui. Bonaventura era in dubbio fino all’inizio della partita e poi ha fatto una grandissima partita stiamo crescendo partita dopo partita, non abbiamo ancora fatto nulla ma ora siamo contenti e prepariamo la trasferta a Roma. E’ il mio primo gol a San Siro e difficilmente me lo dimenticherò. Noi siamo il Milan e dobbiamo cercare di vincere tutte le partite. Domenica cercheremo di mettercela tutta e fare 9 punti in tre partite.”

ALEX
“E’ importante per noi vincere due partite consecutive, dobbiamo continuare così, siamo sulla strada giusta. Domenica c’è una partita importante e dovremo cercare di difendere bene e fare gol. E’ merito di tutta la squadra non aver subito gol, dobbiamo continuare così. Noi parliamo molto prima delle partite, volevamo far bene e non subire gol e siamo riusciti. Alessio Romagnoli è un grande difensore, molto giovane e mi aiuta tanto e io cerco di aiutare lui. Dobbiamo andare a Roma con l’obiettivo di vincere e fare una bella partita, dovremo stare attenti e non subire contro la Lazio perché poi diventa difficile.

MISTER MIHAJLOVIC (CONFERENZA STAMPA)
“Nel secondo tempo abbiamo fatto bene e tanti tiri in porta. Siamo imprecisi, però i ragazzi ci hanno provato. Abbiamo subito solo un tiro in porta. Era importante vincere, visto il Chievo. Nel primo tempo bene la fase difensiva, nel secondo tempo entrambe le fasi. Il peggio non passa mai. Sono 7 punti importanti. Risistemano la classifica e ci ridanno un po’ di fiducia. Ora abbiamo Lazio ed Atalanta, dove cercheremo di fare il massimo dei punti.
Donnarumma ha fatto quello che doveva fare. Sull’uscita era fallo, quindi non c’è da discutere.
E’ una bella nottata. Abbiamo vinto senza subire gol. Preferisco sempre e comunque vincere. Abbiamo vinto 1 a 0 e va bene. Da quando abbiamo cambiato modulo, subiamo meno. Appena tre tiri in tre partite. Rischiamo di meno, siamo compatti e i ragazzi si trovano meglio. Appena recupereremo gli attaccanti, cambieremo modulo. Vedremo cosa fare.
Romagnoli con Alex hanno fatto bene, ma la squadra è più equilibrata. Bertolacci deve e può fare meglio. Ho due attaccanti a disposizione su 5. Devo tenermi qualcuno in panca. Uno gioca, l’altro in panca. Bacca gioca perchè il nostro capocannoniere e Luiz Adriano si fa sempre valere. Quando recupereranno gli altri attaccanti, faremo altre scelte.
Niang non è pronto, ma lo portiamo in panchina contro la Lazio. Sta lavorando da poco con noi. Anche se gioca, potrebbe fare 10-15 minuti. Bertolacci può fare la mezz’ala come il centrale in un 4-4-2. Anche Kucka, De Jong, Montolivo, Mauri, Poli sono giocatori duttili che possono giocare in un centrocampo a 2 ed a 3.
Il Chievo è un ottima squadra. Ha messo in difficoltà tutti. Sono molto organizzati e battaglieri. Oggi hanno fatto meno, forse anche per merito nostro. Stanno comunque facendo molto bene in questo campionato.
Io faccio l’allenatore e sono pagato per fare scelte e prendermi responsabilità. Giocando con il 4-3-1-2 abbiamo avuto difficoltà. Al contrario nel 4-3-3 ci esprimiamo meglio e facciamo esprimere meglio altri giocatori come Cerci. Lo conosco da tempo, può fare anche di più. I ragazzi si allenano bene, i risultati sapevo sarebbero arrivati. Ora aspettiamo le prossime due gare e poi cerchiamo di recuperare qualche pedina importante.
Oggi non abbiamo concesso un tempo. In fase di non possesso abbiamo fatto bene. Magari con il pallone tra i piedi abbiamo fatto meglio nel secondo. Il Chievo ha comunque sempre giocato bene. Vista la situazione nostra, di risalita psicologica, non è una gara facile. Noi comunque dobbiamo creare di più. Nella ripresa abbiamo fatto bene ripeto. Cerchiamo di crescere e con i risultati si risistema la classifica e la fiducia perduta”

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 7156 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.