4 dicembre 2016

Calcio – Serie A, queste le dichiarazioni rilasciate nel post partita di Torino-Milan

CARLOS BACCA
“Credo che è stata una gara difficile. Sono contento per il gol, ma triste per non aver conquistato i tre punti. Abbiamo preso un gol che non dobbiamo prendere, ma sicuramente dobbiamo rialzare la testa e ripartire dalla prossima partita.
Montolivo mi ha lanciato molto bene e pensavo di essere in fuorigioco. Ho cercato poi di colpirla come potevo, ma non è andata bene.
Io ho visto una grande partita fino al gol, poi siamo stati diversi. Loro poi hanno preso fiducia. Se avessimo continuato a giocare come sullo 0 a 0, sarebbe finita diversamente.
Magari nel 4-3-1-2 forse abbiamo reso un po’ meno ed oggi nel 4-3-3 ci siamo mossi bene, ma sono decisioni dell’allenatore. Ci adattiamo a quello che ci chiede il mister. Siamo il Milan. Dobbiamo aver personalità e fiducia in noi stessi per conquistare le vittorie in tutte le partite”

IGNAZIO ABATE
“E’ difficile commentare questa partita perchè tutti ci aspettavamo la vittoria. Oggi il Milan ha fatto un passo in avanti, tutto l’atteggiamento della squadra è stata positivo. Dobbiamo crescere in furbizia e malizia perchè per come si era messa la partita dovevamo vincere. Il segnale di questa partita è che iniziamo ad essere squadra, bisogna avere la forza di credere in quello che facciamo perchè abbiamo un gruppo di qualità e dobbiamo seguire il mister che è una grande persona e ci porterà in alto. Non si vince con i moduli, ma con l’atteggiamento e la rabbia di ottenere il risultato. Devo tornare al 100% dal punto di vista fisico. Il Torino ha fatto un tiro in porta e ha fatto il gol. In vista del Sassuolo ripartiamo dal gruppo, dobbiamo andare avanti con questa mentalità”.

SINISA MIHAJLOVIC (CONFERENZA STAMPA)
“Non era facile venire qui e giocare bene a Torino. Abbiamo comandato il gioco. L’unica pecca è che dopo aver fatto gol, abbiamo smesso di fare gioco per 10 minuti. Siamo andati in ansia, dobbiamo cominiciare ad essere più incisivi e gestire meglio le partite. La squadra ha fatto bene. Dovevamo crederci di più in qualche circostanza e tirare di più in porta, anzichè fare passaggi.
Per Cerci non è stato facile tornare in campo dopo tanto tempo. Si esprime meglio a destra, ha le qualità giuste per saltare l’uomo. Il Torino si difendeva a 5, non era facile per lui trovare gli spazi. Può e deve migliorare, ma sono soddisfatto di lui.
Siamo saliti di livello tutti, compresi Bertolacci e Montolivo. Il modulo ti aiuta, ma non ti fa vincere o perdere le partite. Forse con il 4-3-3 siamo più compatti, ma vedremo. Oggi avevamo scelte obbligate. Balotelli è fuori, Bacca aveva pochi allenamenti nelle gambe. Vedremo nelle prossime partite.
Ci gira un po’ male in questo periodo. Oggi due tiri in porta ed un gol. A Genova un tiro ed un gol, ad Udine due tiri e due gol. Diego Lopez l’anno scorso è stato uno dei migliori della squadra. Ha tutte le qualità e l’esperienza per uscire da queste situazioni”

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5930 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.