3 dicembre 2016

Anna di Niccolò Ammaniti

Immaginate una Sicilia misteriosa come un continente dimenticato, dove non c’è più elettricità e i cani selvatici ti inseguono sull’autostrada. Un virus spietato ha sterminato gli adulti e lasciato in vita i ragazzini. In questo mondo di cadaveri e oggetti inutili, i bambini giocano, combattono e amano. E ora immaginate Anna, tredici anni, e Astor, il fratellino di otto. In dote gli resta una voglia prepotente di sopravvivere e un quaderno dove la mamma ha lasciato le istruzioni per farcela.

Niccolò Ammaniti è nato a Roma.
Ha pubblicato da Mondadori Nel nome del figlio(1995), Fango (1996) e Ti prendo e ti porto via (1999).
Presso Einaudi sono usciti un suo racconto nell’antologia Gioventú cannibale (1996), i romanzi Branchie (1997), Io non ho paura (2001, 2011 e 2014), Che la festa cominci (2009, 2011, 2015), Io e te (2010), la raccolta di racconti Il momento è delicato (2012) e la raccolta di storie a fumetti Fa un po’ male (2004), sceneggiata da Daniele Brolli e disegnata da Davide Fabbri.
Nel 2014, Stile Libero ha ripubblicato Ti prendo e ti porto via e Fango. Sempre per Einaudi Stile Libero ha curato l’antologia Figuracce (2014).
Dai suoi libri sono stati tratti film di successo, di importanti registi. È pubblicato in quarantaquattro Paesi e il suo sito ufficiale è all’indirizzo www.niccoloammaniti.com.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5925 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.