Raggi: “Una riqualificazione che porterà anche a nuovi posti di lavoro per la nostra città”



Così la Sindaca Virginia Raggi sulla sua bacheca Facebook:

Un nodo di scambio che diventi centro pulsante della nostra città e punto di riferimento per gli investimenti internazionali. Questo il futuro che vogliamo per la stazione Tiburtina. Oggi insieme ai vertici del gruppo FS italiane abbiamo presentato i progetti di sviluppo pensati per questa zona centrale di Roma.

Un’area di oltre 7mila metri quadrati, abbandonata e inutilizzata della stazione è stata messa in vendita per essere finalmente riqualificata. Parliamo della valorizzazione di un edificio fatiscente di questo quartiere, un intervento che porterà benefici a residenti e turisti attraverso la creazione di nuovi spazi, pubblici e privati, capaci di trasformare questi luoghi in aree d’incontro.

Una riqualificazione che porterà anche a nuovi posti di lavoro per la nostra città. In questo modo, attraverso la rigenerazione urbana, investiamo anche sul turismo e apriamo il mercato alle aziende internazionali.

Due anni fa abbiamo trovato una città sviluppata in maniera completamente autonoma, con progetti scollegati tra loro. Per questo motivo abbiamo iniziato a creare le ricuciture necessarie per mettere a sistema e portare avanti uno sviluppo urbano sostenibile che preveda l’inter-modalità, mobilità dolce, creazione e ridefinizione di spazi urbani per le persone.

Come Amministrazione stiamo investendo in capitali e risorse grazie allo Sblocca Roma, una manovra di 1 miliardo e 120 milioni di euro nel prossimo triennio, risorse che imprimeranno una nuova velocità alla nostra città. Una scommessa che abbiamo fatto con i cittadini e che non perderemo.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 12124 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.