L’agente di riscossione è il legittimato passivo in caso di fermo amministrativo



Il fermo amministrativo di beni mobili registrati è un procedimento cautelare che l’agente della riscossione può attivare decorsi inutilmente 60 giorni dalla notifica della cartella di pagamento.

Il fermo deve essere preceduto da una comunicazione con la quale l’agente della riscossione avvisa il debitore che, in mancanza del pagamento delle somme dovute entro l’ulteriore termine di 30 giorni, sarà eseguito il fermo senza necessità di ulteriore comunicazione, mediante iscrizione del provvedimento che lo dispone nei registri mobiliari.

In caso di contestazione del fermo amministrativo il soggetto legittimato passivo è l’agente di riscossione.

Così ha sancito la Cassazione civile, sez. VI-3, ordinanza 07/05/2018 n° 10854.

Fonte: altalex.com

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 10781 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.