Tiro con l’arco: Universiadi Estive 2017, la squadra olimpico femminile per il bronzo con la Russia

L’Italia rialza la testa alle Universiadi Estive di Taipei e conquista la finale per il bronzo arco olimpico femminile grazie a Claudia Mandia, Loredana Spera e Manuela Mercuri. Venerdì il match per il podio contro la Russia dopo che le azzurre hanno battuto al primo turno Singapore 6-2, ai quarti l’Ucraina dopo lo shoot off 5-4 (25-16) e sono state superate in semifinale dalla Corea del Sud per 5-1.

La Nazionale Italiana di tiro con l’arco esce dall’ombra e grazie a Claudia Mandia, Loredana Spera e Manuela Mercuri avrà la possibilità di conquistare una medaglia alle Universiadi estive 2017 di Taipei. Il terzetto azzurro dopo i successi con Singapore e Ucraina, e la sconfitta in semifinale contro la fortissima Corea del Sud, venerdì prossimo affronterà la Russia nella finale per il bronzo a squadre dell’arco olimpico femminile.

Il match è in programma alle ore 10,15 locali: Claudia Mandia, Manuela Mercuri e Loredana Spera si giocheranno la medaglia contro la Russia (Dashidorzhieva, Osipova, Tsyrempilova).

Le azzurre hanno battuto Singapore (Chan, Quah, Wong) 6-2, poi sono riuscite ad arrivare in semifinale al termine di una vera battaglia che le ha viste battere allo shoot off 5-4 (25-16) l’Ucraina (Khochyna, Pavlichenko, Sichenikova). Al penultimo atto della competizione però l’ostacolo Corea del Sud è stato insormontabile, il trio asiatico ha vinto lo scontro diretto 5-1 grazie alle frecce di campionesse del calibro di Choi, Kang e Lee.

La squadra compound maschile viene eliminata agli ottavi di finale dalla Turchia vincente nello scontro diretto 204-187. Viviano Mior, Jacopo Polidori e Gianluca Ruggiero escono di scena anche a causa di due “M” nelle prime due volée di gara, gli avversari Cagiran, Comez e Elmaagacli ne approfittano e riescono a portarsi a casa la partita.
Stessa sorte ma qualche rimpianto in più per gli uomini dell’arco olimpico. Massimiliano Mandia, Paolo Caruso e Matteo Paoletta perdono allo shoot off contro il Kazakhstan (Duzelbayev, Gankin e Mussayev) 5-4 (23-14).
Ottavi di finale fatali per le ragazze del compound Isabella Ferrua, Matilde Pittarelli e Ilaria Spanu eliminate dopo il 215-189 a favore degli Stati Uniti (Bastiani, Blazek, Strachan).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*