Grillo attacca Galletti: “I suoi sono deliri, a Roma mai un inceneritore”

Beppe Grillo attacca il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti sulla questione dei rifiuti. E chiude nettamente la porta alla possibilità di costruire un inceneritore a Roma.

Il guru del M5s lo fa con un post sul suo blog dal titolo ‘Fra inceneritori e rifiuti zero: i deliri del ministro Galletti’.

Arriva poi la risposta del ministro. “Le posizioni come quelle di Grillo e dei suoi amministratori sono pericolose per l’ambiente perché tentano di inserire l’ideologia della gestione dei rifiuti”, commenta.

IL POST DI BEPPE GRILLO

“Il ministro Galletti con il sodale Renzi è noto per aver emanato lo ‘Sblocca Italia’, il più grande attentato all’ambiente del nostro Paese. Un provvedimento che tra una trivella e nuove cementificazioni, facilita la costruzione di nuovi inceneritori di rifiuti. Galletti ne vorrebbe almeno otto nuovi, di cui uno per Roma e il Lazio“.

Peccato, prosegue, “che lo scorso 26 gennaio la Commissione Europea in un report su ‘Rifiuti energia ed Economia circolare’ abbia smontato le strategie dei piromani renziani. Si legge nel documento: ‘Le risorse pubbliche dovrebbero evitare di creare sovraccapacità per il trattamento di rifiuti non riciclabili, come gli inceneritori’ e si indicano investimenti prioritari in riduzione, riciclaggio e recupero di materia, mettendo anche in campo politiche come tassazione dell’incenerimento, la terminazione dei sussidi, la moratoria sulla costruzione di nuovi inceneritori e lo spegnimento progressivo di quelli esistenti. Il contrario di quello che propongono Renzi e Galletti”.

“Chiariamo- insiste Grillo-. Siamo assolutamente d’accordo su porre fine all’export di rifiuti italiani all’estero (Napoli docet, nessuno vuol parlare di De Magistris?) avviando una filiera eco-efficiente di recupero della materia nel nostro Paese. Questo però non si fa costruendo nuovi inceneritori e discariche, ma dismettendoli gradualmente con un vero e proprio piano industriale pluriennale proprio di tutte le strategie ‘Rifiuti Zero’. In Italia, lo dice lo stesso documento europeo non c’è certo bisogno di nuovi forni”.

Fonte: agenzia dire

(Visited 18 times, 1 visits today)

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9860 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*