Rebibbia, controlli ad alto impatto della polizia

Rebibbia



Nelle ultime due settimane, personale del IV Distretto San Basilio, insieme all’ U.P.G.S.P., e al reparto prevenzione crimine di Roma, hanno effettuato vari “servizi alto impatto” nella zona della metro Rebibbia, a seguito di svariate segnalazioni di cittadini che lamentavano la situazione di grave  degrado della  stazione a causa di  gruppi di persone che vi stazionavano quotidianamente, abusando di sostanze alcoliche e molestando gli utenti della metropolitana.

I servizi in zona sono stati serrati

I servizi in zona sono stati serrati e hanno portato all’arresto di tre persone in esecuzione di ordine di carcerazione e alla denuncia di altre 10.

In particolare  4 persone sono state denunciate per spaccio di sostanze stupefacenti, 3 per l’inottemperanza all’ordine di allontanamento del Questore; 1 per porto di oggetti atti ad offendere; 1 per rifiuto di fornire le generalità; 1 per resistenza.

Inoltre sono stati sequestrati 194,66 grammi di sostanza stupefacente (cocaina, hashish).

Sono state identificate complessivamente 872 persone, di cui 16 sono state accompagnate in ufficio per identificazione. 3 gli stranieri irregolari espulsi; 3 quelli denunciati per l’inottemperanza al decreto del Questore.

Sono stati effettuati 36 posti di controllo, nei quali sono stati controllati 220 veicoli. 4 le sanzioni al codice della strada contestate, 1 veicolo sottoposto al fermo poiché circolava senza carta di circolazione.

Sono stati ispezionati 15 esercizi commerciali, ed elevate  15 sanzioni amministrative ai titolari di queste attività; 1 minimarket della zona è stato chiuso per inosservanza della normativa anticovid e, inoltre, sono stati controllati 622 green pass.

Analoghi servizi continueranno anche nei prossimi giorni.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.