San Giovanni, due rapine, stesso modus operandi: arrestato 48enne

polizia



La vicenda trae origine dall’arresto di P.A., romano di 48 anni, effettuato nel novembre scorso dagli agenti della Polizia di stato del commissariato San Giovanni, diretto da Mauro Baroni.

L’arresto

L’uomo fu arrestato in flagranza di reato per una rapina aggravata commessa nei confronti di una giovane ragazza che stava rincasando a casa. Dopo averla bloccata, armato di  forbici, l’aveva minacciata tentando di rubarle la borsa. La vittima, a quel punto, aveva iniziato ad urlare divincolandosi e l’uomo, a causa dell’asfalto viscido dovuto alla pioggia, era caduto a terra.

La fuga e l’arresto

Rialzatosi si era dato alla fuga ma, inseguito da alcuni passanti era stato  fermato e successivamente bloccato da una pattuglia del commissariato intervenuta sul posto. Nella circostanza furono rinvenute e  sequestrate le forbici utilizzate per minacciare la giovane donna. Arrestato, dopo l’udienza di convalida, l’uomo era finito in carcere e, successivamente era stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Le indagini

Le successive indagini, condotte dagli investigatori, hanno consentito di scoprire che,  con lo stesso modus operandi, un mese prima, nell’ottobre del 2019, un uomo, armato di pistola,   aveva rapinato una ragazza nel quartiere San Giovanni. Il malvivente, dopo averla seguita all’interno del condominio, l’aveva minacciata di morte, riuscendo a farsi consegnare quanto la giovane aveva nel portafoglio, circa 20 euro.

La denuncia della vittima

La vittima, all’atto della presentazione della denuncia, fece una dettagliata  descrizione del rapinatore,  in particolare ricordò la presenza di alcuni tatuaggi che aveva sulle braccia.

A quel punto gli agenti raccolsero precisi e gravi indizi di colpevolezza che, per la loro univocità hanno consentito al Pubblico Ministero della Procura, nell’ambito dell’attività del gruppo di lavoro “reati gravi contro il patrimonio”, coordinato dal Procuratore Aggiunto Lucia Lotti, di richiedere l’applicazione di misure cautelari nei confronti del P.A..

Il GIP del Tribunale disponeva la misura degli arresti domiciliari eseguita il 4 maggio dagli agenti della Polizia di Stato.

Allo stato attuale, sono in corso ulteriori accertamenti su altre rapine consumate con lo stesso modus operandi anche in giurisdizioni esterne al quartiere San Giovanni – Appio Latino  che possano essere attribuite a P.A.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar
Informazioni su Samantha Lombardi 5971 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.