Milano, polizia locale: operazione “Patente per tutti”



È stata nominata ‘Patente per tutti’ l’operazione portata avanti dal Comando decentrato 8 della Polizia locale, con l’ausilio nella fase finale del Nucleo Crimini informatici e telematici. L’indagine, coordinata dal Sostituto procuratore della Repubblica Cristiana Roveda all’interno del secondo dipartimento reati contro la Pubblica Amministrazione, ha portato al sequestro preventivo di un’ex scuola guida di Milano, rinominata ‘Autonoleggio Elio’, a perquisizioni anche in altri comuni della Lombardia e del Veneto e alla richiesta della Procura della Repubblica di indagare 5 persone per associazione a delinquere e per il reato di “Repressione della falsa attribuzione di lavori altrui da parte di aspiranti al conferimento di lauree, diplomi, uffici, titoli e dignità pubbliche” (art. 2 della legge n. 475 del 1925), allo scopo di far ottenere la patente di guida.

Dal 2018

L’indagine ha preso avvio nel mese di novembre 2018, a seguito di una serie di denunce a carico di diversi soggetti, scoperti dal personale della Polizia locale del Comando decentrato 8 mentre vigilavano sulle sessioni dell’esame teorico per il conseguimento della patente di guida alla Motorizzazione civile di Milano. I candidati inquadravano con una telecamera nascosta in un capo di abbigliamento – opportunamente predisposto con un piccolo foro – lo schermo del PC per far leggere le domande e farsi suggerire da remoto le risposte attraverso un microauricolare inserito nell’orecchio. La strumentazione si completava anche con un modem per la trasmissione dati e una batteria per il funzionamento degli strumenti, il tutto fissato al corpo del candidato con nastro adesivo o altri elastici dagli organizzatori dell’attività criminosa.

Banda

Dalle rivelazioni di uno dei candidati è emersa poi l’esistenza di una vera e propria banda che, partendo dall’avvicinamento di persone sia italiane sia di origine straniera offriva loro questa opportunità a fronte di compensi variabili dai 3.000 ai 4.000 euro: una cifra che veniva stabilita a seconda della nazionalità dei candidati.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 20108 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.