Coronavirus, Rostan: “Disinformazione altrettanto pericolosa”

Immagine di repertorio



“Quando si affrontano emergenze complesse come quella del Coronavirus la corretta informazione è tutto. In queste ore girano molte fake news, come purtroppo capita spesso in circostanze di allarme sociale. C’è l’esigenza di bonificare l’informazione da elementi che inquinano il clima. Attenzione alla messaggistica istantanea, ai social, alle notizie che si diffondono col passaparola senza riscontri. Girano bufale sul cibo cinese, sugli abiti cinesi,  sull’uso di farmaci. E’ qui che si annida un virus pericoloso quasi alla stessa maniera: il virus della disinformazione che genera allarme sociale e psicosi collettiva che rischiano di generare comportamenti sbagliati  che innescano, a loro volta,  effetti paradossali”. Lo ha dichiarato Michela Rostan, vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera, nel corso dell’informativa in Aula sull’emergenza Corona virus.

Bene il ministro

“In quest’ottica – prosegue Rostan – ritengo preziosa l’attività svolta dal ministro per la Salute, Roberto Speranza,  che con puntualità informa su tutti i passaggi della vicenda fornendo dati precisi e aggiornati. Bene l’apertura di una sezione dettagliata sul sito del ministero e l’attivazione del numero 1500 che fornisce informazioni corrette alla popolazione. Già questa è una profilassi di igiene della civiltà. C’è un lavoro serio e rigoroso, puntuale e coordinato, svolto dalla task force del ministero. Opportuna anche l’iniziativa italiana di un coordinamento tra strutture sanitarie europee. Mai come in questi casi non devono esistere barriere di sorta. In sintesi, non c’è alcun elemento per allarmare la popolazione, dobbiamo tranquillizzarci”

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 20108 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.