San Pietro, tre donne e un uomo denunciati dai Carabinieri

Un momento dei controlli dei carabinieri in zona Villa Pamphili a Roma in occasione dell'operazione "Estate sicura", 10 agosto 2012. ANSA/CLAUDIO PERI



Proseguono i servizi di controllo dei Carabinieri della Compagnia Roma San Pietro nei pressi della Basilica di San Pietro e nelle zone limitrofe.

I denunciati

I militari hanno denunciato a piede libero tre donne e un uomo. Le prime a finire nei guai sono state due donne – una cittadina romena di 60 anni, con precedenti, proveniente dall’insediamento di via Pontina e una cittadina bosniaca di 48 anni, con precedenti, proveniente dall’insediamento di via Luigi Candoni – sorprese dai Carabinieri nella zona di piazza Pio XII a simulare deformità o handicap fisici per destare pietà nei passanti e convincerli a consegnare loro delle offerte in denaro.

Una giovane coppia – lei di 15 anni e lui di 16 anni, entrambi domiciliati nel campo di via Candoni – è stata denunciata a piede libero dai Carabinieri dopo essere stati visti nella zona di via della Conciliazione mentre chiedevano l’elemosina avvalendosi anche del figlioletto di soli 3 mesi.

I 4 denunciati, inoltre, sono stati sanzionati per aver violato il divieto di stazionamento, con contestuale ordine allontanamento per 48 ore dall’area di San Pietro, per complessivi 400 euro, poiché, con le loro condotte, hanno intralciato la circolazione di cittadini e turisti, limitando la libera fruibilità dell’area “UNESCO”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar
Informazioni su Samantha Lombardi 5874 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.