“Il diritto al gioco e al compleanno dell’infanzia milanese”

Milano fotografata dal grattacielo più alto d'Italia, Unicredit. 31 dic 2013 - foto aeree dalla torre unicredit di Milano - fotografo: fabrizio villa



“Il diritto al gioco e al compleanno dell’infanzia milanese” è il titolo dell’incontro che si terrà domani, venerdì 22 marzo, dalle 16 in Sala Alessi a Palazzo Marino, sul tema del diritto al gioco dei bambini milanesi, sia in un’ottica generale, sia in una  più specifica, relativa al diritto al gioco nei cortili condominiali.

All’incontro, promosso dalla presidenza del Consiglio comunale, parteciperanno il presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé, l’assessore alle Politiche sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino e il e presidente del Municipio 8 Simone Zambelli.

Il diritto al gioco verrà analizzato sia dal punto di vista della normativa sia da quello della giurisprudenza, facendo riferimento anche a casi concreti, come quello del nido-scuola La Locomotiva di Momo, che verrà raccontato dalla fondatrice e responsabile Cinzia D’Alessandro.

L’Ordine degli Avvocati di Milano ha concesso il patrocinio all’iniziativa, cui parteciperà il Presidente dell’Ordine, Avv. Remo Danovi, oltre alle Consigliere Avv. Silvia Belloni e Avv. Cristina Bellini.

Interverranno inoltre Alan Rizzi, sottosegretario di Regione Lombardia con delega ai rapporti con le delegazioni internazionali – Gruppo Forza Italia, e Paola Bocci, consigliera Regionale – Gruppo Partito Democratico.  Nel corso dell’incontro, vi sarà anche l’intervento della Dottoressa Anna Maria Caruso, Garante dei diritti per l’Infanzia e l’adolescenza del Comune di Milano.

“È importante che l’Amministrazione discuta in maniera approfondita e con un approccio non solo politico del diritto al gioco dei bambini – dichiara Lamberto Bertolé, Presidente del Consiglio Comunale di Milano -: si tratta di un tema non secondario per una grande città come la nostra e al quale bisogna dedicare la giusta attenzione, visto che i nostri bambini sono piccoli cittadini e cittadini di domani e visto che il gioco è fondamentale per il loro sviluppo, la loro felicità, la crescita e la formazione di quei valori, quali il rispetto, la condivisione e il vivere insieme, alla base della convivenza civile”.

“L’obiettivo di questa iniziativa – dichiara il consigliere Alessandro Giungi, nel ruolo di moderatore dell’incontro e già promotore nel 2014 dell’emendamento al Regolamento Edilizio del Comune di Milano, che ha previsto e disciplinato il gioco dei bambini nei cortili condominiali milanesi – è quello di esaminare e fare emergere proposte e idee per meglio rendere effettivo il diritto dell’infanzia al gioco, così che Milano possa divenire una città sempre più ‘a misura di bambino’, riconsiderando anche l’attuale quadro normativo”.

Vi sarà, inoltre, un momento di approfondimento su “Diritto al Compleanno”, iniziativa, nata nel 2014 dalla collaborazione di Energie Sociali Jesurum con l’Assessorato alle Politiche Sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano, tesa a garantire a bambine e bambini il diritto a un giorno di allegria e divertimento attraverso l’organizzazione di feste di compleanno gratuite per famiglie in difficoltà. Un’iniziativa a costo zero per l’Amministrazione grazie alla collaborazione di partner privati e dei cittadini che possono contribuire donando un “compleanno sospeso”. Con la quinta edizione il Diritto al Compleanno mira a intensificare la relazione bambini – anziani e essere sempre più capillare sul territorio.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 13141 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.