San Basilio, dopo alcuni mesi la Polizia identifica il rapinatore di un supermercato

polizia roma



A gennaio, un uomo, dopo essere entrato in un supermercato in zona San Basilio con un
bambino nel passeggino, ha iniziato a girare tra i vari reparti; si è incamminato verso
l’uscita senza, però, passare dalle casse. Immediatamente è scattato l’antitaccheggio.

Fermato dal dipendente della sicurezza, la sua attenzione è andata nel vano portaoggetti
del passeggino dove c’erano alcuni generi alimentari in vendita nel supermercato.

Invitato ad esibire lo scontrino fiscale o a restituire la merce, l’uomo per tutta risposta,
colpiva  l’addetto al volto con un pugno e poi, con un gesto repentino, estraeva dalla
giacca un coltello ferendolo al gomito sinistro e subito dopo si allontanava
abbandonando a terra il coltello.

L’intervento della Polizia

Poi, quando sono arrivati gli agenti della Polizia di Stato del commissariato San Basilio,
diretto da Agnese Cedrone, hanno ascoltato la testimonianza del dipendente, confermata
anche dalla cassiera  e si sono messi subito a lavoro: il  sequestro del coltello e
l’acquisizione delle immagini registrate all’interno del supermercato riprese dal sistema
di videosorveglianza ed una videoregistrazione ritraente l’aggressore mentre si allontanava.

Intanto la parte lesa veniva trasportata dal personale del 118 presso l’ospedale Sandro Pertini e medicata per una “ferita da punta gomito sx” con una prognosi di 10 giorni.

A marzo  la svolta nelle indagini: poliziotti, nel transitare in largo Camerano, notavano un uomo insieme ad un minore trasportato su un passeggino con vestiti simili a quelli indossati durante il furto e corrispondente alle descrizioni fisiche rilasciate dal dipendente. Tutti elementi utili per procedere al controllo: l’uomo è stato identificato per C.C. romano di anni 64, con precedenti di polizia.

Rientrati in ufficio gli agenti hanno messo tutto nero su bianco richiedendo all’Autorità Giudiziaria un’idonea misura cautelare personale – misura che è stata notificata al malvivente alle prime luci del 27 luglio quando è stato  sottoposto agli arresti domiciliari.

Avatar
Informazioni su Samantha Lombardi 5604 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.