Ostia, Fiori, PDF: “Lobby LGBT, De Donno ricorda il catechismo?”

Ostia, Fiori, PDF: "Lobby LGBT, De Donno ricorda il catechismo?"



Elezioni Ostia, nelle ultime due settimane di campagna elettorale si alza il dibattito tra i cattolici. Da un lato il Partito della Famiglia di Adinolfi, sul territorio rappresentato dal candidato presidente Giovanni Fiori che, in un comunicato stampa, ha sottolineato, il loro impegno verso una precisa direzione cattolica mettendo in discussione l’ex parroco e candidato presidente della lista civica Laboratorio Civico X Franco De Donno.

“Punto cruciale, la comunità LGBT e le parole di Papa Francesco contro il gender”

Cieli scuri all’orizzonte per la potente lobby LGBT  la loro pretesa d’imporre con l’inganno e la menzogna ciò che lo stesso Papa Francesco ha definito “la colonizzazione ideologica del gender” e altrove “errore della mente”, non ha nessuna speranza d’essere accolta dal Popolo della Famiglia.
Con la scusa di proporre corsi antibullismo nelle scuole, la lobby LGBT propina “polpette avvelenate” ai nostri giovani, spingendoli verso il disordine psichico nella delicatissima fase della loro identificazione sessuale, con una propaganda subdola equiparabile solo all’indottrinamento della gioventù hitleriana.

Nessuno può insegnare al Pdf cosa sia il vero rispetto d’ogni essere umano che nelle nostre radici cristiane si spinge fino all’amore verso il nemico.
Il fatto che De Donno, alias don Franco, abbia aderito supinamente alla piattaforma LGBT mi fa pensare o che non ha mai ascoltato Papa Francesco o che non ha nemmeno capito ciò che ha fatto ovvero ha mostrato la sua vera natura di lupo travestito da agnello.
Se così fosse, spero solo non torni mai più a svolgere il ruolo di pastore…

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.