Golfo Persico, 4 paesi dicono addio al Qatar: rotte le relazioni

Il Qatar è accusato di sostenere il terrorismo. Per questo quattro Paesi del Golfo Persico hanno deciso di interrompere le relazioni.




Arabia Saudita, Egitto, Emirati Arabi e Bahrein hanno infatti  annunciato il ritiro del loro personale diplomatico. Non solo. Le quattro nazioni arabe hanno annunciato anche di voler interrompere il traffico aereo e marittimo verso il Paese peninsulare.

“IL QATAR SOSTIENE I GRUPPI ISLAMICI”

La decisione dei quattro Stati arabi approfondisce ulteriormente la divisione tra i Paesi del Golfo per il presunto sostegno del Qatar ai gruppi islamici.

Il Bahrein accusa il Qatar per “l’incitamento dei media, il sostegno alle attività terroristiche armate e i finanziamenti legati a gruppi iraniani per sabotare e diffondere il caos in Bahrein”.

IL QATAR SOSPENDE I VOLI VERSO L’ARABIA SAUDITA

La Qatar Airways ha deciso di sospendere tutti i voli verso l’Arabia Saudita, in risposta alla decisione di Riad – seguita da Egitto, Emirati Arabi Uniti e Bahrein – di interrompere le relazioni diplomatiche con Doha poiché accusata di sostenere i gruppi armati iraniani. La compagnia di bandiera lo ha annunciato attraverso il suo portale web. Solo il 15 maggio scorso era stata inaugurata la nona destinazione verso il Regno saudita, prevedendo tre voli settimanali a Yanbu, che sarebbero poi aumentati a partire dal 23 giugno prossimo.

I collegamenti aerei tra questi due Paesi sono fondamentali, in quanto rappresentano dei punti di snodo per i voli intercontinentali, soprattutto in ottica commerciale. Lo scalo di Yanbu in particolare, stando alle fonti specializzate, è in forte crescita: solo nel 2016 ha ospitato il transito di 650mila passeggeri e 5.392 voli. Dal canto loro, anche le emiratine Etihad e Flydubai, insieme alla Saudia, hanno sospeso i voli verso il Qatar, garantendo ai passeggeri soluzioni alternative oppure il rimborso del biglietto. La misura scatterà domani mattina.

Fonte: agenzia dire

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8692 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.