Resilienza al Cinema, a Milano il docufilm di Paolo Ruffini con l’Associazione “Wondy Sono Io”

Organizzata dall’Associazione “Wondy sono io”,  la serata è una tappa del percorso di racconti legati al ricordo di Francesca Del Rosso. 




Milano, 26 maggio 2017 – La neonata associazione “Wondy sono io” per la diffusione della cultura della resilienza (www.wondysonoio.org)  organizza una speciale proiezione del docufilm “Resilienza” – realizzato e prodotto dall’associazione cinematografica “Nido del Cuculo” dell’attore e comico livornese Paolo Ruffini e dall’associazione ‘Sui passi di Ale’. 

Resilienza” è un documentario ispirato alla storia di Alessandro Cavallini, un ragazzo che se ne è andato a soli 14 anni, vittima di un Neuroblastoma al IV stadio, e racconta del suo grande talento: la resilienza.

Paolo Ruffini utilizza il filtro narrativo della leggerezza e dell’ironia per riflettere su temi estremamente difficili come la malattia oncologica pediatrica, la paura, ma riesce a descriverli come elementi di realtà che si possono anche raccontare attraverso il coraggio del sorriso.

Attraverso la storia di Alessandro si raccontano tante altre storie di piccoli eroi normali che si ritrovano a viaggiare attraverso la malattia, riflettendo su quanto ci si ritrovi impreparati di fronte alla sofferenza, esattamente come di fronte alla gioia, e soprattutto sulla capacità di accorgersi della felicità, di celebrarla, trasformando il limite in opportunità.

Paolo Ruffini – artista poliedrico: conduttore televisivo, comico, regista, scrittore – racconta: “Ale ha affrontato il suo viaggio senza valigie e senza prepararsi, è proprio questo che gli ha consentito di contravvenire a qualsiasi previsione clinica, allungando la propria vita oltre ogni pronostico. Ha spiazzato la malattia con il suo entusiasmo, l’ha ridicolizzata con la sua fantasia”.

La serata è una delle tappe ideate dall’Associazione “Wondy Sono Io” – fondata dal marito di Francesca, il giornalista di Radio 24 Alessandro Milan, insieme a Francesca Ravelli e alla collega Alessandra Tedesco: dopo la mostra fotografica “In viaggio con Wondy” e il lancio del Premio letterario “Wondy sono io”, una serata con la proiezione dal titolo emblematico, “Resilienza”: tutte le attività e gli appuntamenti dell’Associazione, infatti, mirano a costruire e promuovere la cultura della resilienza, sia essa legata alla malattia e al dolore, come in questo caso, ma anche ad altri fenomeni: grandi e universali (come quello di lotta alle mafie e alle guerre) o più attinenti al campo personale, che possono scuotere e sconvolgere la nostra quotidianità (la perdita del lavoro, una separazione).

La resilienza è “la capacità “di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici, di riorganizzare la propria vita dinanzi alle difficoltà”.

“Resilienza è una parola che merita attenzione, che va raccontata, spiegata, diffusa, che voglio portare nel mondo, in tutti i modi che conosco e chi mi verranno in mente. E che ci verranno in mente, perché io ho bisogno di una mano, da tutti voi” (dal manifesto dell’Associazione “Wondy Sono Io”).

– Per tutte le altre info: visita il sito dell’Associazione:  http://wondysonoio.org/premio-wondy/

– Per sostenere le attività dell’Associazione, puoi diventare socio con una donazione minima: http://wondysonoio.org/sostienici/

Ingresso per la serata: 5 euro

L’ASSOCIAZIONE “WONDY SONO IO”

Vi invita alla proiezione:

“RESILIENZA” – UN DOCUFILM di PAOLO RUFFINI.

È presente il regista. 

mercoledì 31 maggio – ore 21.30  

Cinema Beltrade, via Oxilia 10 – Milano