4 dicembre 2016

Di Battista: “Guardate la scuola statale in che condizioni sta”

L’art. 33 della Costituzione dice: “Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato”. Senza oneri per lo Stato! Oggi lo Stato dà 500 milioni all’anno alle scuole paritarie più numerosi sgravi fiscali. Le paritarie di fatto sono private. Fu il ministro Luigi Berlinguer (centro-sinistra) a chiamarle così e lo fece proprio per aggirare la Costituzione. Guardate la scuola statale in che condizioni sta. Aule fatiscenti e genitori costretti a pagare il contributo volontario (di fatto una retta che viola l’art. 34 della Costituzione che dice che “l’istruzione inferiore è gratuita”). E vogliamo parlare dei docenti? La Buona Scuola li ha fatti incazzare tutti. Quelli assunti (alcuni usati come jolly, come tappa-buchi e altri spediti a centinaia di km da casa) e ovviamente quelli non assunti che avrebbero tutto il diritto alla stabilità. E con una scuola pubblica in questo stato si danno denari e sgravi fiscali alle paritarie? Come possiamo fidarci di questi nuovi “padri costituenti” che sono i primi a non rispettare la Costituzione? Fuori l’orgoglio ragazzi! La Costituzione si può e si deve cambiare. Per esempio va eliminato il pareggio di bilancio (inserito da Monti). Ma lo deve fare un Parlamento eletto con una legge elettorale sana non questi quattro cialtroni non eletti da nessuno e che si mettono sull’attenti di fronte agli amministratori delegati delle banche d’affari. Anche per questo #IoDicoNo

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5942 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.