6 dicembre 2016

Allegri: «Pensiamo solo ai tre punti»

Ci siamo: dopo due settimane domani si scende di nuovo in campo. E, a conferma di quanto il calendario non abbia riservato un inizio semplice, l’avversario che la Juve si troverà davanti è di quelli per niente facili da affrontare.

Lo sa benissimo, Mister Allegri: «Il Sassuolo negli ultimi anni ha sempre reso la vita difficile alla Juve – così in conferenza stampa a Vinovo – Sono una bella realtà del calcio italiano, adesso si cimentano in Europa, sono guidati da un ottimo allenatore. Avranno un’assenza pesante, quella di Berardi, ma se da un lato la cosa li sfavorisce, dall’altro porterà tutti a correre e impegnarsi ancora di più».

Insomma, non è una frase fatta: si pensa prima a una sfida difficile come quella didomani, e poi al calendario: «Avremo sette partite in rapida sequenza – continua Allegri – cinque di campionato e due di Coppa. Abbiamo la fortuna di avere una rosaampia e di qualità, l’intensità sarà alta e giocando ogni tre giorni è impossibile che in campo ci siano sempre gli stessi».

E quindi: «Domani riposano Dani Alves e Barzagli, in campo ci sarà Lichtsteiner,Higuain ha ottime possibilità di giocare, così come Chiellini. Per quanto riguardaCuadrado si è unito al gruppo oggi, se tutto sarà a posto domani è a disposizione».

Tornando a questa fase iniziale della stagione: «Abbiamo iniziato bene, sebbene da agosto non abbiamo avuto moltissimi giorni per lavorare insieme. Stiamo trovando il giusto equilibrio, ma ripeto: questa rosa mi permette di gestire le situazioni, siatattiche che fisiche, dando riposo e facendo recuperare energie nei momenti giusti. È fondamentale, in una stagione così lunga».

Ultime risposte sui singoli: «Pjaca? Può essere una delle sorprese del campionato.Khedira sta bene, è un giocatore di spessore e di certo non lo capiamo adesso, è un campione che quando è dentro la partita si sente. Per quel che riguarda Marchisio, sta procedendo bene ma non forziamo i tempi, mettiamolo nelle condizioni ideali, facendogli riassaporare il gruppo e poi inserendolo gradualmente. Abbiamo grandi obiettivi da centrare, e possiamo farlo solamente tutti insieme».

 

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5963 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.