9 dicembre 2016

MotoGP, Brno: Redding fantastico per 15 giri, Petrucci chiude settimo dopo una grande rimonta

Scott fantastico per 15 giri. Petrux chiude settimo dopo una grande rimonta. Una domenica ricca di emozioni per Octo Pramac Yakhnich che dopo un week end difficile si rende protagonista nel #CzechGP sull’Automotodrom di Brno. Scott Redding danza con Andrea Iannone e Andrea Dovizioso in un trio di testa tutto Ducati e rimane incollato al #29 fino al 15° giro quando la gomma anteriore lo tradisce. Petrux, costretto a partire dalla 16° posizione, è bravo a girare con costanza recuperando posizioni su posizioni fino al doppio sorpasso nell’ultimo giro che gli vale un prezioso settimo posto. Scott scatta bene dalla 13° posizione e da subito la sensazione di andare fortissimo. Al secondo giro fa registrare il miglior tempo ed è già terzo. Due giri più tardi ancora un best lap ed il sorpasso a Dovizioso. A metà gara è ancora a rincorrere Iannone poi il degrado anomalo della gomma anteriore, forse dovuto alla mescola morbida che non ha retto in condizioni non ideali con la pista più asciutta, lo costringe a rallentare per rimanere in piedi. Alla fine un solo punto (15°) che sa di beffa. Anche per Petrux una bella partenza. Tra il primo ed il secondo giro passa agevolmente Valentino Rossi e Jorge Lorenzo per piazzarsi stabilmente tra la settima e l’ottava posizione. Anche quando a tre giri dalla fine Baz e Laverty sono riusciti a superarlo sfruttando la tenuta della gomma dura, Danilo è rimasto concentrato e nell’ultimo giro è riuscito ad avere la meglio di Vinales e Iannone (anche lui con gli stessi problemi di Scott) per un prezioso settimo posto.

Scotto Redding

Ero molto contento della mia gara. Ho fatto una buona partenza e stavo andando molto bene. Sentivo un gran feeling ed ero in controllo. Il set up della moto era perfetto. Ho sentito che la gomma davanti iniziava a non essere performante ma era una cosa normale e mi sarei accontentato anche della Top 6. Stavo riuscendo anche a recuperare il gruppo davanti. Ma improvvisamente quel degrado anomalo e improvviso mi è costato la gara. Sono rimasto concentrato per arrivare in fondo e prendere un punto. E’ un peccato.

Danilo Petrucci

Non posso dire di essere particolarmente soddisfatto anche se alla fine è un buon risultato. E’ stata una gara strana. Non avevamo un buon passo nel warm up e per questo abbiamo fatto molte modifiche. La scelta delle gomme è stata decisiva. Forse avremmo potuto rischiare con la hard ma noi abbiamo degli obiettivi e io volevo fare la gara sul mio target che è la Top 10. Alla fine sono riuscito ad arrivare settimo e non è male. Vorrei ringraziare la squadra e tutte le persone che mi stanno vicino.

About Emanuele Bompadre 8279 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.