5 dicembre 2016

Progetto “Pace o Guerra: il 1914 I Dilemmi del Novecento”, a Tolfa un grande lavoro di ricerca e memoria

Un intenso ed articolato lavoro è stato svolto a Tolfa per la riscoperta della memoria storica legata alla Grande Guerra. Nell’ambito dell’ampio progetto culturale “Pace o Guerra: 1914 I Dilemmi del Novecento”, con il coordinamento della Associazione Chirone e le scuole del territorio è stato realizzato un lungo percorso di studio e ricerca che si è concluso con la mostra storico-didattica “Tolfa, la nostra Grande Guerra, ricordi e testimonianze di un territorio”, che ha consentito di rendere fruibile a tutta la comunità locale e ai visitatori esterni il lavoro svolto.

Il progetto – finanziato dalla Regione Lazio in base alla legge regionale n. 6 del 7 agosto 2013 che ha interessato anche i Comuni di Anguillara Sabazia, Bracciano (capofila), Campagnano Romano, Cerveteri, Formello, Mazzano Romano ha coinvolto attivamente le classi medie III A e III B, dell’Istituto Comprensivo di Tolfa ed è stato coordinato dal dottor Francesco Fochetti in collaborazione con altri membri dell’Associazione Chirone ed in particolare le dottoresse Teresa Piroli, Manuela Moraldi, Fabiola Scoponi e il dottor Giordano Iacomelli.

Dopo alcuni incontri preliminari e la ricognizione nell’archivio storico comunale per individuare la documentazione utile alle ricerche, l’11 gennaio 2016 al Teatro Claudio di Tolfa, si è tenuta la presentazione ufficiale del progetto “Pace e guerra: Il 1914 e i dilemmi del Novecento”. Nel corso dell’incontro, dopo i saluti istituzionali dell’amministrazione comunale, i membri dell’Associazione Chirone hanno illustrato agli studenti presenti il valore e le potenzialità del progetto. Il coordinatore Fochetti, nell’occasione, ha descritto gli interventi da condurre sia nella ricerca personale nelle famiglie che negli archivi comunali consegnando ai ragazzi anche una scheda da compilare via via nel corso delle varie fasi delle ricerca. A conclusione dell’incontro il dottor Matteo Candela del Museo del Risorgimento di Roma, ha tenuto un breve seminario sulla lettura dei monumenti relativi alla Prima Guerra Mondiale, sul Museo del Risorgimento e ha proposto alcuni esempi di video realizzati dai ragazzi di alcune scuole di Roma che hanno lavorato a progetti analoghi.

Il progetto è quindi proseguito con la partecipazione attiva degli studenti che, opportunamente guidati e coordinati, hanno svolto diverse ricerche col reperimento delle fonti storiche familiari – foto d’epoca, congedi militari, onorificenze, lettere personali, cimeli – relative alla Grande Guerra. E’ stata inoltre compiuta una ricerca toponomastica locale finalizzata all’individuazione di luoghi intitolati a personaggi ed eventi legati al primo conflitto mondiale. Sono stati interessati dalla ricerca anche tutti i monumenti e le lapidi commemorative del territorio tolfetano. Gli studenti sono stati inoltre coinvolti in ricerche d’archivio.

In particolare il 24 e il 26 febbraio sono stati organizzati due incontri nella sala consiliare del Comune di Tolfa nel corso dei quali gli studenti hanno condotto una ricerca archivistica su fonti documentarie conservate nell’archivio storico comunale, consultando delibere di Consiglio e di Giunta, liste di leva, corrispondenza tra gli apparati del Regno d’Italia e il Comune di Tolfa, documenti precedentemente selezionati dal patrimonio archivistico.

“L’esperienza di trattare direttamente le fonti documentarie – spiega Fochetti – si è rilevata stimolante e altamente formativa. In questo modo gli studenti hanno avuto la possibilità di riscontrare e comprendere al meglio come un evento di portata mondiale comela Grande Guerraabbia avuto importanti e significative ripercussioni sulla vita quotidiana di Tolfa. La visione dei documenti originari – aggiunge – è stata utile alla comprensione dei sistemi organizzativi e legislativi del Comune di Tolfa e del Regno d’Italia nei primi anni del secolo scorso”.

Molto importante, nell’ambito del progetto, è stata poi la visita guidata al Museo Centrale del Risorgimento di Roma che si è svolta il 27 aprile, guidata dal dottor Emanuel Martinez, collaboratore dell’Istituto.

“La visita al Museo Centrale del Risorgimento – sottolinea Fochetti – ha rappresentato una tappa fondamentale per capire il sostrato culturale italiano che porterà poi all’entrata in guerra. Il primo conflitto mondiale con l’esercito italiano schierato contro le forze degli imperi centrali è percepita come un’estensione e atto conclusivo della lotta risorgimentale”.

Il progetto complessivo è coronato poi nella mostra storico – didattica: “Tolfa, la nostra Grande Guerra, ricordi e testimonianze di un territorio” allestita dal 28 maggio al 12 giugno nei locali del Polo Culturale di Tolfa utilizzando il materiale raccolto durante tutte le fasi di ricerca. Nella giornata inaugurale sono intervenute la professoressa Antonella Bertini, e il professor Ferdinando Bianchi, studioso e conoscitore delle realtà storiche tolfetane.

Associazione Culturale Chirone:  Nasce a Tolfa nel 2008 ad opera di giovani mossi dalla passione per il proprio territorio. Mira a promuovere e diffondere la cultura, a realizzare eventi, attraverso progetti di valorizzazione, conservazione e restauro del patrimonio artistico e archeologico, ad allestire e gestire strutture bibliotecarie e museali. Organizza visite guidate all’interno del Museo e nei siti di maggior interesse storico-archeologico e naturalistico del territorio dei  Monti della  Tolfa. L’associazione dirige il Polo Culturale di Tolfa composto dal Museo Civico Archeologico, la Biblioteca Comunale, l’Archivio Storico e il Laboratorio di Restauro.

About Ruggero Terlizzi 2869 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it