6 dicembre 2016

Aprila, approvate le linee di indirizzo per consorzi di auto-recupero delle periferie

L’Amministrazione Comunale, con deliberazione di Giunta n. 217 del 19 luglio 2016, ha approvato le linee di indirizzo per la costituzione dei Consorzi di auto-recupero finalizzati al risanamento igienico-sanitario e la riqualificazione delle periferie apriliane.

L’atto si è reso opportuno in considerazione delle numerose richieste da parte di associazioni consortili, gruppi di cittadini, comitati, per ottenere l’autorizzazione per realizzare, con modalità di autogestione, tratti di fognatura collettiva in ambiti territoriali definiti dalla Variante di Recupero (adottata definitivamente dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 9 del 5 marzo 2013) e dal Progetto “Nuovo Borgo”, nonché per le aree limitrofe ai nuclei della stessa Variante.

Va rilevato che il riconoscimento urbanistico dei nuclei abusivi sorti spontaneamente sul territorio apriliano, avvenuto con l’approvazione della Variante di Recupero deve accompagnarsi ad un’azione in grado di prevedere una massiccia dotazione di urbanizzazione, soprattutto nei servizi a rete da realizzarsi, anche attraverso l’utilizzo di strumenti che permettono l’autogestione delle opere di urbanizzazione.

L’atto amministrativo, inoltre, può considerarsi consequenziale alla deliberazione di Consiglio Regionale n. 42/2007, con cui la Regione Lazio ha approvato il Piano di Tutela delle Acque, in attuazione di quanto disposto dal Decreto Legislativo 3 aprile 2006 n. 152 “Norme in materia ambientale”.

L’Amministrazione ha valutato la necessità di avviare e portare a termine nel più breve periodo di tempo un percorso che, attraverso interventi infrastrutturali, sia in grado di assicurare un effettivo risanamento igienico-sanitario e legare tra loro le varie parti del territorio apriliano in un unico tessuto urbano. È opportuno prevedere a livello comunale un quadro di norme in grado di promuovere la costituzione di consorzi di auto-recupero e riqualificazione del territorio in grado di provvedere all’organizzazione delle fasi amministrative e tecniche, dei rapporti con il Comune e con i residenti e, quindi, promuovere la cultura e la pratica della partecipazione sviluppando un rapporto originale tra cittadini ed istituzioni.

La deliberazione odierna stabilisce anche di istituire un tavolo unico di coordinamento delle politiche di intervento dell’ente comunale nelle periferie con i consorzi di auto-recupero.

 

About Giovanni Soldato 2960 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.