2 dicembre 2016

Grande successo per il premio Miss Chef 2016 in Uzbekistan

 

MISS CHEF® (www.misschef.net) – la prima competizione tra alcune delle migliori Chef Donne italiane con la proposizione, tutta in rosa, dei più rinomati menù della tradizione culinaria nostrana, tra ieri, oggi e domani, valorizzando il “Made in Italy” delle eccellenze enogastronomiche, ideata da Mariangela Petruzzelli, giornalista e autrice tv anche Rai- è approdato in Uzbekistan, accogliente e bellissimo paese dell’Asia Centrale, ottenendo grande successo e consensi grazie al fatto di essere partner cardine dell’evento internazionale “Settimana della Cucina Italiana”, svoltasi dal 26 maggio al 2 giugno scorsi, a Tashkent, capitale uzbeca, che ha visto come eccellenti protagonisti alcuni ragazzi allievi dell’Istituto Statale Alberghiero “Galileo Ferraris” di Caserta guidati magistralmente da tre dei loro insegnanti –Daniela Giacquinto, docente di lingue straniere, Pasquale Claudio Raccio, chef e docente del corso di cucina, Nicola Visca, docente barman-maitre. L’evento è stato organizzato dalla preside dell’Istituto Alberghiero “G. Ferraris” di Caserta, Antonietta Tarantino che da anni promuove missioni formative scuola-lavoro all’estero, dal Consolato onorario della Repubblica dell’Uzbekistan in Caserta per la Campania e il Molise, dal Miran International Hotel di Tashkent, col supporto dell’Ambasciata Italiana a Tashkent, Ambasciata dell’Uzbekistan a Roma e Uzbekistan Airways. La delegazione è stata coordinata dal Console onorario della Repubblica dell’Uzbekistan, avvocato Vittorio Giorgi e supportata dalla giornalista Mariangela Petruzzelli, autrice tv anche per la Rai e ideatrice-producer del format tv e premio internazionale di tutte donne Chef professioniste MISS CHEF® , presente in tutta Italia e da tre anni anche a New York. Giunta alla terza edizione, la missione in Uzbekistan ha avuto come finalità la promozione della cucina italiana, la formazione professionale e il rafforzamento delle relazioni tra i due Paesi. Si è valorizzata la “Settimana della Cucina Italiana” e campana a Tashkent, proprio durante il periodo delle celebrazioni della costituzione della Repubblica Italiana.  Il console Vittorio Giorgi ha promosso, con merito, un grande evento, tutto made in Italy, insieme ai docenti e agli allievi del rinomato Istituto “Galileo Ferraris” e insieme a MISS CHEF®  realizzando una pregevole e concreta azione di scambi e relazioni socio-istituzionali, culturali, turistico-economiche tra Italia e Uzbekistan.  Questi i nomi degli allievi protagonisti della missione uzbeca: gli allievi di cucina Alessandro Tucci, Diodato Luiso, Alessio Foglia e Sergiu Salzillole allieve del corso barman-maitre Maria Farina, Grazia Martino e Filomena Prezioso. Componente autorevole della delegazione internazionale italiana in Uzbekistan è stato anche il M° Teresa Sparaco, cantante lirica casertana, accompagnata dal manager Giovanni Leuci. Il M° Sparaco ha egregiamente svolto il ruolo all’estero di ambasciatrice della canzone napoletana e lirica del nostro Bel Paese proponendo, a Tashkent e a Samarcanda, luminosi concerti. L’esperienza uzbeca per i ragazzi del “Ferraris” è stata molto importante: tutti loro, guidati dai docenti, hanno cucinato, preparato banchetti, lavorato nell’area ristorativa e bar del Miran International Hotel di Tashkent collaborando, gomito a gomito, con lo staff della struttura ricettiva uzbeca. I ragazzi hanno anche cucinato, con grande apprezzamento, nella residenza dell’ambasciatore italiano in Uzbekistan, Riccardo Manara, a Tashkent durante la festa di gala, svoltasi il 2 giugno scorso, per celebrare la Repubblica Italiana alla presenza di numerosi ambasciatori e diplomatici di altri paesi del mondo, esponenti  dell’Arma dei Carabinieri italiana, imprenditori ed autorità civili, militari e socio-culturali uzbeche ed internazionali. Durante questa autorevole occasione, si sono degustate ottime pietanze italiane e campane cucinate ad arte dalla brigata dei ragazzi dell’Istituto “G. Ferraris”, guidati dallo chef-insegnante Pasquale Claudio Raccio e dal professore Nicola Visca. Il loro operato è stato pubblicamente apprezzato con parole pregnanti dell’ambasciatore Manara. Il programma della “Settimana della Cucina Italiana” in Uzbekistan è stato ricco ed intenso. Nell’incantevole Miran International Hotel di Tashkent si è dato vita a vari eventi come la “Serata Pizza” e la “Cena di Gala Italiana” in cui sono stati offerti piatti tipici della tradizione nazionale e regionale.  I prodotti di eccellenza sono stati offerti da: Pastificio Pallante “Pasta Reggia”, Pasticceria “Gargiulo” di Caserta con i suoi deliziosi baba’, COLDIRETTI CASERTA, COLDIRETTI NAPOLI e Campagna Amica, Caseificio Paradiso di Pietramelara con la mozzarella di bufala dop, l’azienda di pomodori “Fiammante” e l’azienda “Agriconserve Rega di Striano” con i suoi saporiti pomodori San Marzano campani dop. Il 29 maggio si è svolto il bellissimo Gran Galà del Made in Italy nelle sale del Miran International Hotel con una cena prelibata preparata dai ragazzi del “Ferraris” alla presenza dell’ ambasciatore Manara e di notabili, diplomatici e rappresentanti di istituzioni uzbeche e straniere. Durante il Gran Galà si sono tenuti i saluti ufficiali del console Vittorio Giorgi, della presidente di MISS CHEF®  Mariangela  Petruzzelli, degli insegnanti del “Ferraris” e dell’Ambasciatore Manara, il tutto arricchito da un intenso concerto del M° Teresa Sparaco e da canti e balli tipici uzbechi. Durante la settimana uzbeca ci si è anche recati nell’affascinante città di Samarcanda, oggi sito Unesco, vivendo emozioni e sapori dei tempi della Via della Seta, si sono  svolte lezioni di cucina nel Miran International Hotel rivolte alle signore uzbeche. Nel corso degli eventi sono state allestite esposizioni di manifatture in seta prodotte dal “Setificio Leuciano” di Caserta, continuatore di quella eccellente tradizione nata alla fine del ‘700 per volere di Ferdinando IV di Borbone. L’ambasciatore Riccardo Manara ha ricevuto la delegazione italiana  per un pranzo socio-istituzionale nella sua residenza a Tashkent sancendo saldi ed orgogliosi rapporti di relazioni tra Italia e Uzbekistan. Il  più importante appuntamento di cui è stata protagonista la delegazione italiana si è svolto il 2 giugno scorso, proprio nella residenza dell’Ambasciatore Riccardo Manara a  Tashkent, durante la Festa della Repubblica Italiana alla presenza di diplomatici. Durante la missione uzbeca il gruppo di italiani è stato anche intervistato da radio e tv nazionali uzbeche. Sull’esperienza in Uzbekistan, Mariangela Petruzzelli ha affermato: “L’evento della “Settimana della Cucina Italiana” in Uzbekistan ha gettato basi solide per dare vita a scambi futuri di relazioni tra la realtà socio-turistico-economico-culturale di MISS CHEF®  e alcune realtà imprenditoriali ristorative e ricettive uzbeche. Infatti, nel 2017 si realizzerà una puntata del format tv  MISS CHEF®   a Tashkent e si inizierà a pianificare un’accademia di cucina italiana, firmata di MISS CHEF®, progettando così anche forme di import/export di prodotti agroalimentari e del design italiani e campani tra cui i rinomati brand che hanno sostenuto con lungimiranza la missione. Ringrazio per tutto ciò lo stimato console Vittorio Giorgi e l’intera delegazione dell’Istituto Alberghiero “G. Ferraris” di Caserta che ha lavorato con preparazione ed entusiasmo portando alto il nome dell’Italia all’estero”. Sull’esito positivo della missione, il console Vittorio Giorgi ha detto: “Questo evento ha contribuito alla promozione bilaterale dei due Paesi ed alla creazione di nuove sinergie ed opportunità, tanto che siamo già richiesti per il prossimo anno. Sono molto soddisfatto del lavoro svolto da parte di tutti i membri della delegazione”.