6 dicembre 2016

Mondiale MX2 Bernardini difende l’8 posto in classifica

Il Campionato del Mondo di Motocross si è corso, per la decima tappa stagionale, sulla pista francese di Saint Jean d’Angely, dove nella categoria MX2 è sceso in campo Samuele Bernardini del TM Racing Team.

La giornata di prove non è iniziata sotto i buoni auspici per Samuele che, durante la manche di qualifica quando era nella parte più alta della classifica, è stato travolto da un altro pilota. L’impatto e la successiva caduta, pur non avendo provocato grossi danni, lo hanno costretto al ritiro per i dolori provocati dalle contusioni. A fine giornata Bernardini si è recato dal fisioterapista per le cure del caso.

In gara 1 il pilota del TM Racing Team, nonostante partisse dall’ultima posizione al cancelletto, non si è perso d’animo portandosi in sesta posizione sin dal primo giro. Quando mancavano quattro giri alla conclusione della manche ha perso posizioni chiudendo in ottava piazza. La partenza della gara 2 è stata diversa da gara 1 perché non è riuscito a portarsi nelle prime posizioni ma in nona piazza. Purtroppo a Bernardini non è bastato il carattere e l’ottima guida per concludere la gara perché ad un certo punto è arrivato il dolore delle contusioni, che lo hanno costretto a rallentare terminando all’undicesimo posto. In classifica generale Samuele mantiene l’ottavo posto accorciando le distanze dai suoi avversari.

Marco Ricciardi, Team Manager TM, commenta così la gara: “Un altro fine settimana difficile. Nelle prove Samuele è caduto molto forte prendendo un colpo alla schiena ed ha dovuto fare ricorso alla fisioterapia e agli anti dolorifici. Partendo dall’ultima posizione non era facile correre una buona gara, ma Bernardini è stato bravissimo finendo settimo nella prima manche, mentre nella seconda manche non è riuscito a bissare la bella partenza di
gara 1 e negli ultimi giri ha perso qualche posizione a causa del dolore. Adesso abbiamo 15 giorni per tornare in forma e continuare l’ottimo lavoro fin qui svolto”.