10 dicembre 2016

Calcio, Promozione: Real Colosseum, Scotto Di Clemente: “Diamo tutto col Montespaccato, poi si vedrà”

Sembra una stagione stregata per il Real Colosseum. Per la seconda volta nel giro di poche settimane (dopo la cocente delusione della finale di Coppa con la Lepanto), la squadra capitolina sbatte il muso nella gara decisiva per fare questo benedetto salto di categoria. Il raggiungimento della finale play off, infatti, avrebbe praticamente garantito il ripescaggio nella prossima Eccellenza, invece ci sarà da aspettare ancora. Il Real Monterotondo Scalo si è imposto per 1-0 al termine di una gara in cui il Real Colosseum non ha certamente espresso il suo miglior calcio. «Innanzitutto vorrei fare i complimenti ai nostri avversari per aver centrato questo importante traguardo – dice con la consueta cavalleria il difensore centrale Daniele Scotto Di Clemente, ormai rientrato totalmente a disposizione dopo un brutto infortunio che lo aveva costretto a lungo ai box – E’ stata una gara equilibrata in cui probabilmente il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma alla fine decidono gli episodi: loro hanno capitalizzato quanto creato, segnando sugli sviluppi di una palla inattiva, e noi no. Indubbiamente qualcosa ci è mancato, non abbiamo riproposto lo stesso spirito visto sul campo del Sermoneta nel primo turno di questi play off, ma le responsabilità come sempre vanno divise tra tutti». Rimane un’ultima gara da giocare in questa stagione: domenica prossima, infatti, ci sarà la finale del terzo e quarto posto dei play off contro il Montespaccato. «L’obiettivo è cercare di terminare nella posizione più alta possibile e poi attendere le notizie estive sui ripescaggi – commenta Scotto Di Clemente – Avremo di fronte una signora squadra come il Montespaccato e sappiamo che non sarà semplice, ma dobbiamo dare il massimo». Certo, il morale del Real Colosseum non sembra altissimo. «Domani non sarà semplice alla ripresa, ma domenica c’è una partita e tutto si riazzera: non ha senso ripensare a quello che è successo fino ad ora».