Podio per Andrea Iannone, terzo al traguardo del GP d’Italia

Andrea Iannone è salito sul podio del GP d’Italia TIM grazie al terzo posto ottenuto oggi al Mugello. Il pilota di Vasto, dopo una partenza difficile, è transitato sul traguardo del primo giro in ottava posizione ed è poi sceso all’undicesimo posto nella tornata successiva, ma ha poi iniziato una splendida rimonta che lo ha portato a superare Pedrosa per il quarto posto nel corso del decimo giro. Iannone ha poi raggiunto il compagno di squadra ed i due piloti ufficiali Ducati hanno iniziato una bella battaglia. Il pilota abruzzese è riuscito a superare Dovizioso nel corso del diciassettesimo passaggio, ed ha mantenuto la terza posizione fino al traguardo, facendo segnare anche il giro più veloce in gara nel corso del ventitreesimo e ultimo giro. Oggi Iannone ha anche stabilito il nuovo record assoluto di velocità, toccando i 354,9 Km/h con la sua Ducati Desmosedici GP.
Andrea Dovizioso, dopo un ottima partenza dalla quinta fila, ha concluso il primo giro in quinta posizione ed ha poi superato Aleix Espargaro per il quarto posto durante il quinto passaggio. Il pilota romagnolo si è poi avvicinato ai tre piloti al comando della gara e, dopo il ritiro di Rossi, è salito al terzo posto. Dovizioso dopo otto giri ha però dovuto cedere la posizione prima al suo compagno di squadra e successivamente a Pedrosa ed ha chiuso la gara con un buon quinto posto.
Michele Pirro, iscritto come wild card a questo GP con la Desmosedici GP del Ducati Test Team, ha concluso la sua gara al decimo posto.
Andrea Iannone (Ducati Team #51) – 3°
“Sono contento perché ho fatto una grande rimonta e avevo un ritmo migliore di tutti gli altri piloti in pista, ma purtroppo non sono riuscito a partire come avrei voluto. Mi dispiace che sia andata così perchè se fossi stato più vicino ai primi credo che forse mi sarei potuto anche giocare la vittoria. Quando ho raggiunto Dovizioso ci siamo sorpassati un paio di volte ed abbiamo perso un po’ di tempo: dopo averlo superato però non avevo più la possibilità di andare a prendere i primi due. Sono stato veloce tutto il weekend e questo significa che io sono cresciuto molto come pilota e che la moto è competitiva. Fra due settimane a  Barcellona cercheremo di fare ancora meglio.”
Andrea Dovizioso (Ducati Team # 04) – 5°
“Il weekend è finito con una buona quinta posizione e tutto sommato è positivo, soprattutto se pensiamo che era qualche gara che non vedevo il traguardo. Partire così indietro mi poteva penalizzare, ma sono riuscito a scattare bene e a raggiungere subito il gruppo di testa. Avevamo lavorato bene sul passo e quindi ero abbastanza veloce, ma non riuscivo a essere fluido e da metà gara ho avuto un problema all’avambraccio destro ed ho perso molta forza. Questo problema ha fatto calare il mio passo, ma soprattutto è stato la causa di alcuni errori fra cui il lungo alla San Donato che non mi ha permesso di rimanere in lotta per giocarmi il podio negli ultimi giri. Mi dispiace per la squadra perché nonostante sia stato un week-end difficile eravamo riusciti a trovare un ottimo passo per la gara. Il podio sarebbe stato un bel regalo ma purtroppo questa volta non ce l’abbiamo fatta, per cui continueremo a lavorare per fare meglio fin dalla prossima gara.”
Michele Pirro (Ducati Team #51) – 10°
“Sono comunque soddisfatto perché il mio obiettivo era quello di rimanere entro i venti secondi di distacco dal vincitore e ci sono riuscito. Probabilmente avrei potuto fare anche meglio, ma da metà gara ho iniziato ad avvertire una vibrazione alla gomma posteriore, tanto che negli ultimi due giri ho praticamente mollato. In ogni caso è stata una gara positiva, anche perché abbiamo potuto portare a casa delle informazioni molto utili su alcune nuove parti che stiamo testando. Voglio ringraziare Ducati, il Test Team e tutti i ragazzi che lavorano a casa, perché abbiamo fatto un bel lavoro ed è sempre una grande emozione correre qui al Mugello su una Ducati”.
Luigi Dall’Igna (Direttore Generale di Ducati Corse)
“Anche se siamo tornati sul podio non posso dire di essere completamente soddisfatto del risultato di oggi qui al Mugello perché secondo me poteva essere un’occasione per vincere. In ogni caso abbiamo comunque portato a casa un bel risultato con il terzo posto di Iannone e il quinto di Dovizioso, abbiamo sicuramente dato spettacolo a tutto il pubblico del Mugello e abbiamo ottenuto il giro veloce in gara e anche il record di velocità, a dimostrazione della competitività della nostra Desmosedici GP.”

loading...
Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8009 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.