4 dicembre 2016

Cultura, Franceschini: “Accordo di valorizzazione con Toscana sia da riferimento per tutte le regioni italiane”

 

“Un accordo molto importante che spero divenga modello e riferimento per le altre regioni italiane per garantire, indipendentemente dalla proprietà, maggiore integrazione tra i luoghi della cultura, mettere in atto forme innovative di promozione dei musei e migliorare il coordinamento nelle politiche di gestione del patrimonio culturale”. Così il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, che ha firmato questo pomeriggio a Roma con il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi un protocollo d’intesa per la valorizzazione e promozione dei beni culturali in Toscana.

L’accordo, della durata triennale, si pone l’obiettivo di rafforzare la collaborazione tra il Ministero e la Regione Toscana per dare vita ad un’armonica visione strategica di valorizzazione e promozione dei beni culturali localizzati sul territorio toscano sia dello Stato che degli Enti locali. Il protocollo ha inoltre quale scopo la costituzione ed organizzazione stabile di risorse, strutture e reti, attraverso l’utilizzo di competenze tecniche e risorse finanziarie, comprese quelle di natura privata.

L’accordo prevede, tra l’altro, la definizione di un piano strategico di sviluppo culturale che individua nelle seguenti linee di azione le sue maggiori priorità:

  • il coordinamento delle politiche di catalogazione del patrimonio museale, inclusi i beni culturali non esposti al pubblico, e di accesso alle banche-dati;
  • la promozione dei musei, dei loro servizi e dei patrimoni da essi posseduti, per mezzo di campagne di comunicazione, esposizioni ed altre iniziative, su tematiche comuni.
  • la promozione e il sostegno alle pratiche di volontariato nell’ambito della valorizzazione dei beni culturali in coerenza con i principi della Magna Charta del Volontariato per i Beni Culturali;
  • la programmazione delle attività connesse alla attivazione di un sistema museale regionale toscano integrato e il rafforzamento di comuni politiche di valorizzazione anche mediante l’integrazione di attività dei musei pubblici e privati operanti nel territorio della Regione;
  • con riferimento all’anno 2019, le parti hanno individuato nelle celebrazioni per il cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci (1519-2019) una ricorrenza significativa.

Il piano strategico di sviluppo culturale è elaborato da un Comitato tecnico composto da parte del Mibact dal Direttore del Polo Museale, dal Segretario Regionale e dal Dirigente del Servizio II “Gestione e valorizzazione dei musei e dei luoghi della cultura” della Direzione generale Musei e per la Regione dal Direttore Generale della Giunta Regionale, dal Direttore della Direzione regionale di competenza e dal Responsabile del Settore Patrimonio culturale, Siti UNESCO, Arte contemporanea, Memoria.

“Lo Stato e la regione Toscana cominciano oggi un importante dialogo che mette al primo posto – ha dichiarato il ministro Franceschini – la valorizzazione dei beni culturali e il sistema museale regionale. Questa collaborazione permetterà di sperimentare, tramite iniziative e attività di rilievo nazionale ed internazionale, forme innovative di promozione che possano far conoscere le bellezze artistiche di questa regione e nel contempo attirare turisti da tutto il mondo”.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.