5 dicembre 2016

Legitima difesa, IDV: “Sottoscritta da Tosi la proposta dell’Italia dei Valori”

E’ stata sottoscritta questa mattina a Verona dal Sindaco Flavio Tosi, alla presenza del segretario nazionale dell’Italia dei Valori Ignazio Messina, la proposta di legge sulla legittima difesa, depositata in Cassazione dall’Italia dei Valori, e per la quale sono state già raccolte oltre duecentomila firme su tutto il territorio nazionale. “E’ da sostenere – ha dichiarato Tosi – ogni provvedimento che, andando incontro al cittadino inerme, ne vada ad accrescere il grado della legittima difesa. E’ chiaro che nel contesto nazionale bisognerà poi vedere, visto che è una materia all’esame del Parlamento, quale sarà la decisione finale. E’ comunque evidente, visti i quotidiani fatti di cronaca avvenuti a livello locale e nazionale, che le cose in Italia non vanno e che la tutela della proprietà privata è oggi al minimo, con paradossi di legge che consentono il verificarsi di situazioni al limite, come il malvivente che viene morso dal cane del proprietario di casa e fa causa per i danni subiti. Per questo, ripeto, è importante appoggiare qualsiasi iniziativa volta a garantire per il cittadino inerme una forma efficace di tutela contro gli attacchi all’incolumità dei propri affetti e proprietà. Il diritto alla difesa va garantito e tutelato come, in particolar modo, sono da riconoscere ed assicurare pene detentive certe per chi delinque, che prevedano, in base alla gravità del reato commesso, l’arresto e la successiva carcerazione dei soggetti criminali. Servirebbero più serietà ed azioni risolute, perché non è possibile che sistematicamente chi è sorpreso oggi a rubare si ritrovi in breve tempo in libertà senza effettive ripercussioni”.
“La Lega fa solo propaganda – ha osservato Messina -, il Sindaco Tosi invece sceglie i fatti e dimostra concretamente la sua attenzione alla sicurezza dei cittadini. Noi non vogliamo alcun far west, ma se veniamo aggrediti nella nostra casa o nel nostro negozio dobbiamo essere liberi di difenderci, per questo chiediamo una nuova legge a tutela dell’inviolabilità del domicilio”. “La norma vigente, di fatto, protegge quasi più i delinquenti che i cittadini che vengono aggrediti, ed infatti nella nostra proposta di legge chiediamo la rimozione della fattispecie normativa che permette all’aggressore di trasformarsi in vittima. Al ladro che s’introduce in casa nostra, infatti, è attualmente consentito chiedere in certi casi il risarcimento del danno. Noi di Idv diciamo no a questa intollerabile beffa”.

About Emanuele Bompadre 8227 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.