7 dicembre 2016

Roma – Manifestazione no allo sgombero via federico borromeo 75

Jpeg

Manifestazione contro Delibera 140: a Primavalle Barletta, Fassina, La CGIL-Fiom Roma Nord, le associazioni e molti consiglieri del XIV Municipio per dire NO allo sgombero della cultura e della solidarietà

Al civico 75 di Via Federico Borromeo questa mattina dalle 10 alle 12 si è tenuta una affollata e colorata manifestazione per dire no all’attuazione della delibera 140 che colpisce senza distinzione le associazione capitoline assegnatarie di locali comunali. Hanno partecipato Fassina di SI, Barletta (pres. XIV Municipio), la FIOM-CGIL Roma Nord e i consiglieri Modoni, Ascani e Papini (XIV Municipio). 

Questa mattina oltre 50 persone hanno manifestato in modo pacifico contro la delibera 140 per chiedere il blocco dello sgombero dei locali comunali siti in Via Federico Borromeo, uno dei pochi centri di aggregazione esistente nel Municipio, dove da oltre 20 anni le associazioni assegnatarie svolgono senza fine di lucro moltissime attività di rilevanza sociale: corsi di canto, di teatro, di disegno per adulti e bambini, ma anche corsi di volontariato, di italiano per stranieri, dibattiti, seminari ed eventi su temi importanti quali i diritti umani e la discriminazione di genere, la cooperazione internazionale, il tutto arricchito da  eventi, mercatini, feste all’aperto, concerti, cineforum, spettacoli teatrali, mostre. Insomma, una ricchezza incalcolabile per gli abitanti del XIV municipio.

Le associazioni  interessate (Energia per i Diritti Umani, Ass. Antonio Cotogni, TAM-Teatro Arte in Movimento, La Comunità di sant’Egidio e i Cantieri dello spettacolo, assegnatari dei locali ai civici 73-75) chiedono di bloccare la delibera e la moratoria dei fantomatici arretrati richiesti e hanno ottenuto la solidarietà di molti rappresentanti politici e sindacali, nonché di altre realtà associative della zona: hanno partecipato Stefano Fassina di Sinistra Italiana, candidato a sindaco, il presidente del XIV Municipio Valerio Barletta, i consiglieri Fabrizio Modoni, Silvia Ascani ed Elisabetta Papini, Simone Conte dell’Ass. Vengo da Primavalle, rappresentanti della CGIL-FIOM Roma Nord. Sono passati anche i consiglieri Iorio dei 5s e Colabello del PD. I rappresentanti politici hanno visitato i locali delle associazioni e Fassina ha annunciato la promozione di un’assemblea cittadina contro la 140 nel corso della quale illustrerà la nuova proposta di deliberazione sul patrimonio pubblico di Roma.

La storia: nel 2002 questi locali siti in via Federico Borromeo 75 sono stati assegnati alle associazioni Antonio Cotogni (che si occupa di musica e canto e di ricerca vocale), TAM – Teatro in movimento (che organizza laboratori e spettacoli teatrali e lavora anche con i malati psichiatrici), Energia per i Diritti umani (che si occupa di volontariato, cooperazione internazionale e di diritti umani con corsi ed eventi), Cantieri dello Spettacolo (che ha costruito e gestisce il Teatro la Casetta) e alla Comunità di sant’Egidio. Nel 2014 la concessione è scaduta. Le associazioni, che nel corso degli anni non hanno mai smesso di fare attività culturali ed educative, hanno presentato regolare richiesta di proroga. La risposta è stata di accoglimento, di rassicurazioni e di raccomandazione a continuare a pagare regolarmente il canone agevolato, cosa regolarmente avvenuta, ricevendo da parte della Romeo prima e del comune poi regolari bollettini. E due anni dopo la lettera di sgombero e di pagare migliaia di arretrati poiché negli ultimi due anni non più detentori del diritto di canoni agevolati.

About Emanuele Bompadre 8266 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.