8 dicembre 2016

Unioni Civili, Valiante, PD: “Adozioni? Non dimentichiamo che un bambino nasce da un padre ed una madre”

Simone Valiante, deputato del Partito Democratico, presente al family day, è intervenuto questa mattina su Radio Cusano Campus, nel corso del format ECG Regione, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

Sulla questione Unioni Civili, Simone Valiante non nasconde la propria soddisfazione: “La decisione di porre la fiducia? E’ uno strumento previsto dai regolamenti parlamentari ed è evidente che rispetto a un dibattito così lungo, che ha avuto anche una fase molto difficile, mi sembra giusto che il Premier abbia ripristinato un giusto rapporto all’interno della compagine di Governo e poi di conseguenza abbia pensato di utilizzare questo strumento. A noi interessa approvare questa legge storica, che ora è anche una buona legge, che garantisce tutti, le coppie di fatto ma anche i bambini. Qui si confonde sempre il problema delle scelte di vita di due persone con le esigenze del minore. La stepchild adoption? Era necessario segnare un punto di distinzione chiaro tra la famiglia e le unioni civili. Questa norma aiuta a comprendere meglio questo concetto. Sulle adozioni faremo un approfondimento, io penso che sul tema delle adozioni si deve fare molta attenzione, non dobbiamo dimenticare che un bambino nasce da un padre e da una padre e questa condizione non la si elimina nel corso della vita. Io sono cattodem? Questa etichetta non mi piace, la mia è semplicemente una posizione dettata dal buonsenso. Il DDL Cirinnà, per come nella sua versione originaria, avrebbe rischiato di prestare il fianco all’utero in affitto. Questa correzione ci aiuta a mettere un punto fermo su questo”.

Fonte: Radio Csuano Campus