7 dicembre 2016

“Miseria e nobità” di Eduardo Scarpetta cambia pelle e arriva al teatro Troisi di Napoli

“Miseria e nobità” di Eduardo Scarpetta cambia pelle e arriva al teatro Troisi di Napoli (Via Leopardi 192), da venerdì 26 a domenica 28 febbraio, nella versione di Fabio Brescia che, ambientando la vicenda ai giorni nostri e puntando solo su attori uomini anche per ruoli femminili, prende il titolo di “Troppa miseria e poca nobiltà”.

AMBIENTATA AI GIORNI NOSTRI. La vicenda è ambientata ai giorni nostri in un popolare quartiere di Napoli, a ridosso di piazza Dante. I protagonisti dello spettacolo Pasquale e Felice, sono rispettivamente un gommista e un idraulico e quali caduti in miseria a causa della crisi, decidono di condividere un basso napoletano. La storia è quella classica di “Miseria e nobiltà” ma i personaggi parlano un linguaggio un po’ più moderno di quello che scrisse Scarpetta.

SOLO ATTORI UOMINI ANCHE PER RUOLI FEMMINILI. Un’altra particolarità è che il regista Fabio Brescia ha scelto di mettere in scena solo attori uomini ispirandosi alla compagnia dei Legnanese piuttosto che al teatro elisabettiano. La comicità è la regina di questo spettacolo, ma attenzione, mettendo in scena solo attori uomini che faranno quindi anche i ruoli femminili, non si vuole proporre al pubblico una parodia, ma una verità seppur da un punto di vista diverso. 

Date: dal 26 al 28 febbraio

Orari: venerdì e sabato ore 21; domenica ore 18

Prezzi: € 20 (sabato) e €18 (venerdì e domenica)

Botteghino: 081 62 99 08 (dal martedì al sabato ore 10/13.30 e 16/20) e info@teatrotroisinapoli.it

 

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5976 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.