11 dicembre 2016

Futsal – Serie B, Lido di Ostia Futsal, Barra: “Il gol all’ultimo secondo? Questa squadra ci crede sempre”

Il Lido di Ostia Futsal ha conquistato una vittoria fondamentale nello scontro diretto con l’Eboli, battuta per 4-3 e scavalcata in classifica. I ragazzi di mister Roberto Matranga sono ora al terzo posto assieme all’Orte e a meno quattro dall’Ardenza Ciampino secondo. Una situazione che il laterale classe 1994 Federico Barra commenta così: «Stiamo vivendo un sogno perché all’inizio della stagione in pochi avrebbero pronosticato un campionato di questo genere per noi. Con ogni probabilità ci giocheremo il terzo e quarto posto assieme allo stesso Eboli e all’Orte perché credo che il Ciampino abbia qualcosa in più. Inoltre siamo nella Final Eight di Coppa dove tra l’altro può accadere di tutto…». Un passo indietro per parlare della splendida gara di sabato scorso, arrivata dopo la sosta di un turno per “ossequiare” gli impegni della Nazionale e la fase finale degli Europei. «Abbiamo giocato una grande partita tanto che il loro portiere, che tra l’altro era anche il “secondo” visto che il titolare era squalificato, è stato di gran lunga il migliore in campo e alla fine gli ho fatto i complimenti. Abbiamo sempre tenuto il pallino del gioco in mano anche quando, nel secondo tempo, siamo finiti sotto per 3-2». I gol di Fred, dello stesso Barra, di Gullì e soprattutto quello di capitan De Santis a un secondo dalla sirena hanno deciso il match a favore dei lidensi. «La rete all’ultimo assalto non è la prima della nostra stagione – rimarca Barra -, segno che questo gruppo ci crede fino alla fine e non molla mai». Cinque partite alla fine della stagione regolare: la prima di questa vedrà il Lido di Ostia Futsal di scena a Isernia, sabato prossimo. «Una gara molto delicata se vogliamo alimentare il nostro sogno – spiega Barra – L’Isernia è partita per vincere e ha comunque una rosa piena di individualità importanti. La loro posizione di classifica interlocutoria non toglierà loro stimoli, non mi fido affatto: ci vorrà grande concentrazione e determinazione per portare via l’intera posta in palio».