6 dicembre 2016

Rocca di Papa – Il sindaco Boccia alla presentazione del progetto di candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024

In un’atmosfera creata ad arte, grazie alle parole e dell’attore e regista italiano Sergio Castellitto, tra dimostrazioni sportive, sogni e le grandi emozioni del passato ,si è svolta oggi, al Palazzo dei Congressi all’Eur, la cerimonia di presentazione del progetto di candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2024. Mentre sul palco si alternavano i membri del Comitato Roma 2024, il presidente Luca di Montezemolo, il vice Luca Pancalli, il direttore generale, Diana Bianchedi e Fiona May, oltre al presidente del Coni, Giovanni Malago’, il dossier con la proposta della Capitale è giunto sul tavolo del Comitato olimpico a Losanna, insieme alle altre quattro città contendenti.
Il sindaco di Rocca di Papa, Pasquale Boccia, è stato invitato all’evento, trasmesso in diretta Rai, in qualità di massimo rappresentante della città che ospiterà le competizioni olimpiche.
Come fu nel 1960, infatti, il Centro equestre dei Pratoni del Vivaro è la location individuata per l’ equitazione, nello specifico delle gare di Conpleto.
“E’ una struttura che rappresenta un punto di forza importante della candidatura di Roma – ha detto Malagò-. Ringrazio il sindaco Boccia, ora proprietario del compendio, così come il direttore del Demanio, Roberto Reggi, che ha raggiunto un accordo con la Città di Rocca di Papa, e a Mauro Checcoli, figura storica del mondo dell’equitazione e membro del partenariato con il Comune”.

“Abbiamo riscontrato tanta voglia di collaborare con idee e progetti concreti per far rivivere questo sito – ha detto Bianchedi – perché Roma olimpica rivuole i Pratoni del Vivaro”.
Gli investimenti snocciolati da Montezemolo, all’insegna della sostenibilità economica e ambientale, ammontano a 3,2 miliardi di euro per strutture temporanee e l’organizzazione degli eventi, e 2,1 miliardi di euro per gli impianti permanenti, tra cui il Villaggio Olimpico di Tor Vergata.
“È emozionante essere coinvolti in questa avventura olimpica – ha riferito Boccia – . Ho già preso contatti per avere maggiori informazioni per il nostro Centro equestre e le risorse ad esso destinati”.