2 dicembre 2016

Prenestino – Furti e rapine, nove persone arrestate dagli agenti di polizia

 

Tutte sorprese nella fragranza di reato le 9 persone arrestate dagli agenti della Polizia di Stato durante i servizi di prevenzione svolti nelle diverse zone della città.

Il primo episodio si è verificato in via Valentino Banal, nella zona del Prenestino dove tre topi di appartamento sono stati arrestati con l’accusa di rapina aggravata in concorso.

La banda, composta da un numero imprecisato di persone, alcune delle quali sono riuscite a fuggire, è stata sorpresa dai proprietari dell’appartamento “visitato” che,  rincasando, se li sono trovati di fronte.

A quel punto,  uno dei malviventi, ha sferrato un pugno in pieno volto alla vittima e l’ha tramortita. Questo ha consentito al resto della gang di uscire dall’appartamento e di fuggire con il bottino. Poco più tardi, avvisati da una telefonata al 113, sul posto sono intervenuti gli agenti del reparto volanti che dopo aver preso contatti con le vittime, hanno “racimolato” quante più informazioni possibili e si sono messi a caccia dei delinquenti.

Individuati non distante, i tre, tutti di origini rom,  sono stati identificati e trovati in possesso di un sacchetto di cotone, all’interno del quale avevo riposto tutta la merce trafugata poco prima.

Manette anche per un cittadino brasiliano di 31 anni che ieri pomeriggio, armato di machete,  è entrato all’interno di un esercizio commerciale in zono Porta Pia ed ha tentato di rapinarlo. Dopo essersi fatto consegnare del denaro da una delle cassiere, è fuggito ma la sua corsa è stata rallentata, all’uscita, dalle porte scorrevoli che si sono chiuse all’improvviso. Questo ha permesso agli agenti del reparto volanti, precedentemente allertati, di arrivare per tempo e di bloccare il rapinatore.

Rapinato di un telefono cellulare e di 30 euro su un autobus di linea, un cittadino pakistano di 50anni ha chiesto aiuto all’autista il quale, ha subito chiamato la polizia. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato Ponte Milvio che, a seguito di una battuta nella zona, hanno individuato il rapinatore all’interno di un bar e lo hanno arrestato. Recuperata anche la refurtiva.

Analogo episodio anche in via Prenestina dove un giovane di 19 anni, fermo sulla banchina del tram in attesa del pullman, è stato rapinato del  Iphone da un cittadino marocchino di 37 anni .  Anche in questo caso, dopo la denuncia del ragazzo e a seguito delle ricerche effettuate dai poliziotti delle volanti, l’uomo è stato individuato e arrestato.

E per rapina è stato arrestato anche un cittadino polacco di 40anni che ieri mattina è entrato all’interno della “Coin” di via Cola di Rienzo ed ha tentato di rubare due giubbotti dal valore approssimativo di 400 euro. Sorpreso dalla guardia giurata lo straniero ha opposto resistenza e all’arrivo della polizia è stato identificato e accompagnato in ufficio.

Infine, nella zona di Fidene, all’interno di un area di servizio, un cittadino straniero è stato vittima di un aggressione da parte di uno sconosciuto che, dopo avergli infranto il vetro della macchina, lo voleva rapinare della stessa. Non riuscendo nell’intento è fuggito a bordo di uno scooter guidato da un complice ma poco dopo, a seguito della tempestiva segnalazione al numero di pronto intervento, i due sono stati individuati,  intercettati e arrestati.

About Samantha Lombardi 4006 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it