10 dicembre 2016

Calcio – Racing Club, che orgoglio: Baraldi e Priori nella Nazionale Dilettanti Under 18

Il Racing club può (nuovamente) gonfiare il petto. La società del presidente Antonio Pezone, che da qualche anno lavora con grandissima attenzione e intensità sul settore giovanile e in generale sui giovani (anche in ottica prima squadra), ha appreso con grandissimo orgoglio la convocazione (per la prima volta nella storia del club) di due suoi tesserati nella Nazionale Dilettanti Under 18. Si tratta dei due esterni di centrocampo classe 1998 Valerio Baraldi e Alessandro Priori che tra l’altro curiosamente hanno deciso proprio la gara di Promozione di domenica scorsa contro la Vigor Perconti, terminata 2-0. Come al solito pacato, ma pieno di giusta soddisfazione il commento del presidente Pezone: «Siamo molto felici per questa convocazione che consentirà ai nostri due ragazzi di allenarsi per tre giorni (da lunedì a mercoledì prossimi, ndr) presso il centro tecnico federale di Coverciano sotto gli occhi del selezionatore Francesco Statuto». Nell’ambito della tre-giorni il gruppo sosterrà anche un’amichevole. Il raduno consentirà a mister Statuto e al suo staff di avere utili indicazioni per definire la rosa che sosterrà il primo impegno ufficiale della selezione azzurra, il prossimo 29 febbraio alla decima edizione del torneo Roma Caput Mundi. «Si tratta di due ragazzi dal notevole talento – continua Pezone – Li abbiamo fatti venire da noi in estate dopo che erano reduci dalle rispettive esperienze con Latina (Baraldi) e Anzio (Priori): hanno giocato la prima parte di stagione con la Berretti della Virtus Lanciano (che in questa stagione gioca alla Pineta dei Liberti) e poi da dicembre sono stati tesserati dal Racing e aggregati alla prima squadra. Baraldi, che tra l’altro ha già segnato tre gol con la nostra Promozione, ha un carattere più fumantino ed estroso, mentre Priori (al suo primo gol in Promozione contro la Vigor Perconti, ndr) è il classico ragazzo d’oro. Ci auguriamo che questo possa essere solo l’inizio…».
Chiusura con due parole sulla prima squadra con il presidente che, ultimamente, ha coniato una nuova “frase tormentone social”: dopo il “non finisce qui”, ora va di moda “Occhio…”. Che sia una sorta di avvertimento per le rivali? «La squadra di Petrelli – dice sorridente Pezone – continua a fornire ottime prestazioni e a salire in classifica. Noi, sotto sotto, ci crediamo…».