8 dicembre 2016

Rocca di Papa – Il porta a porta cambia interlocutore, risponde Cosvega srl

E’ già entrata nel pieno dell’operatività la nuova società Cosvega Srl, che a partire dal nuovo anno gestisce la raccolta differenziata porta a porta sul territorio di Rocca di Papa, e che ha già diramato alla cittadinanza i contatti utili cui fare riferimento, compreso il numero verde 800 403 318.

Nei giorni scorsi i vertici della società hanno incontrato il sindaco Pasquale Boccia e l’assessore all’Igiene Urbana, Roberto Sellati, oltre al responsabile comunale Giovanni Gatta e al direttore del servizio Guglielmo Gambacorta, per improntare la partenza della nuova gestione e apportare modifiche sostanziali al servizio, nell’ottica del raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Amministrazione comunale, di arrivare nel più breve tempo possibile al 65% di rifiuti differenziati per poi migliorare ulteriormente.

Determinante per l’ottimizzazione del servizio sarà l’individuazione di un’area per la trasferenza, così da liberare via Roma dalla presenza dei mezzi. Ampio spazio è stato dedicato alla cura del verde, con l’obiettivo di organizzare interventi capillari su tutto il territorio, e alla necessità di aprire il più possibile il centro di raccolta comunale e di migliorarne la conoscenza e la fruizione da parte dei cittadini. A tal proposito molta attenzione è stata accordata alla comunicazione verso la cittadinanza, sia per ricordare le modalità di raccolta e intervenire su eventuali problematiche, sia per improntare campagne di sensibilizzazione attraverso la scuola e le altre agenzie del territorio, che prevederanno anche visite guidate alle filiere, in cui verrà mostrato il ciclo dei rifiuti e il loro riutilizzo. Sarà incrementato infine il controllo del territorio grazie a telecamere fisse e dispositivi mobili da localizzare nei punti nevralgici.

“Un’azione combinata tra la Cosvega e la struttura comunale – ha detto il primo cittadino, di concerto con l’assessore Sellati – permetterà di intervenire sulle situazioni ancora critiche, dovute al mancato rispetto delle regole del porta a porta da parte di poche persone, ma che, purtroppo, creano tantissimi disagi al servizio e sporcano la nostra città”.