3 dicembre 2016

Futsal – Serie A2, Angelini e Marcelinho in coro: “Futsal Isola che impresa”

 

Il tecnico: “Giocatori straordinari, nei momenti difficili tirano fuori gli attributi”. Il brasiliano: “Tifosi super e società da serie A”

Settantadue ore dopo la vittoria di Bisceglie l’adrenalina rimane a mille. L’Isola si gode il titolo virtuale di campione d’inverno e il più tre sui pugliesi arrivato dopo una partita pazzesca, giocata sempre a mille all’ora: “Non so più che aggettivi utilizzare per questi ragazzi. Sono straordinari. Nei momenti difficili tirano sempre fuori gli attributi. È una squadra che combatte su ogni pallone, senza mai mollare – spiega mister Angelini -. Il primo tempo? Rispettavamo il Bisceglie, hanno dimostrato di essere una grandissima squadra. Li abbiamo aspettati, studiati. Poi nel secondo tempo abbiamo accelerato e ci siamo portati via questa vittoria importantissima. La differenza? Forse l’ha fatta l’esperienza. Loro sono una formazione importantissima ma giovane. Noi da questo punto di vista abbiamo qualcosa in più. È stata un’impresa: non perdevano al PalaDolmen da un anno e mezzo. Erano l’unica squadra imbattuta sul campo della serie A2. Augusta? Ora ci godiamo il Natale, poi l’anno nuovo e solo allora cominceremo a pensare alla prossima sfida”.

MARCELINHO Tre gol, due assist, tanti strappi. Marcelinho è stato ancora una volta determinante. Lui se la gode: “Quando le cose si mettono male esce il nostro carattere – dice il brasiliano -. Volevamo vincere a tutti i costi. Avevo sentito troppe voci all’esterno che ci davano per spacciati. Tutti dicevano che non c’era storia, che il Bisceglie era nettamente più forte. Abbiamo dimostrato di essere una grandissima squadra, con giocatori importanti e un gruppo granitico. Affrontiamo ogni partita come fosse una finale. Campioni d’inverno? Gli unici titoli in palio sono la Coppa e il Campionato ad aprile. Non abbiamo fatto ancora nulla. Quello che conta è rimanere in testa alla classifica fino alla fine. Possiamo farcela. Abbiamo un pubblico eccezionale. A Bisceglie si sentivano solo i nostri tifosi che hanno cantato dall’inizio alla fine. Ci hanno dato una grandissima mano. Abbiamo la fortuna di giocare in una società strutturata e di professionisti. Merita la serie A. E noi faremo di tutto per conquistarla sul campo”.